La pizza senza glutine più grande del mondo arriva da Forlì

Si chiamerà "OTTAVIA", la pizza tonda senza glutine più grande del mondo. Il prossimo 13 dicembre i "Record Pizza Men" forlivesi di NIPfood (Nazionale Italiana Pizzaioli), tenteranno il Guinness World Record con una pizza di 40 metri di diametro

Dovilio Nardi, a sinistra

Si chiamerà “OTTAVIA”, la pizza tonda senza glutine più grande del mondo. Il prossimo 13 dicembre i “Record Pizza Men” forlivesi di NIPfood (Nazionale Italiana Pizzaioli) , tenteranno il Guinness World Record con una pizza di 40 metri di diametro, realizzata al 100% gluten free, con oltre 9.000 kg di farina senza glutine forniti da Schär e DS – gluten free, main sponsor dell’iniziativa, brand del gruppo Dr. Schär, leader nel mercato europeo del senza glutine.

Numeri da primato, produzione da record e un team da guinness agguerritissimo. Oltre 48 saranno le ore ininterrotte di lavoro per la realizzazione di OTTAVIA che impegneranno i 5 chef di NIPfood, specializzati in panificazione, pasticceria e pizzeria senza glutine. OTTAVIA verrà realizzata ed esposta il giorno 13 dicembre all’interno del Padiglione 12 della nuova Fiera di Roma, dedicato all’evento, in concomitanza della giornata inaugurale della manifestazione fieristica Arti & Mestieri Expo.

Il team dei “Record Pizza Men”, è composto da Dovilio Nardi, storico titolare della Pizzeria del Corso di Forlì, ideatore dell’evento, sostenitore e progettista insieme ad Andrea Mannocchi di tutto il sistema produttivo di OTTAVIA, dai due giovani Matteo e Marco Nardi, che hanno studiato la ricetta speciale, l’impasto e la lievitazione e da Matteo Giannotte che contribuirà in Fiera alla produzione della grande pizza. Il record da battere sarà quello stabilito nel 1990 in Sudafrica dall’ipermercato Norwood Pick'n Pay. Secondo il Guinness Book of Records, la pizza – quella era con glutine – aveva un diametro di 37.4 metri ed era stata prodotta utilizzando 4.500 kg di farina.

Dovilio Nardi spiega: “La pizza, piatto ambasciatore della cucina made in Italy in tutto il mondo, ha origini molto antiche con oltre tremila anni di storia. Già nell’antico Egitto era usanza celebrare il compleanno del Faraone, mangiando una “schiacciata di farina” condita con erbe aromatiche. “OTTAVIA”, nome di origine romana, significa “Ottavo figlio” ed è un omaggio al primo imperatore romano Ottaviano Augusto, simbolo di una svolta epocale nella storia di Roma, e dell’ingresso in un periodo di grande fermento economico e culturale: per questa ragione OTTAVIA si candida ad essere emblema di buon auspicio per la ripresa di tutti i Paesi. Inoltre l’8 rovesciato è simbolo dell’infinito, come infinito è questo progetto da Guinness dei primati creato da NIPfood”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento