Famiglie con due mamme o due papà? Parla l'autore del libro contestato a scuola

Da parte sua parla Sandro Natalini, autore di "In famiglia", che spiega all'agenzia Dires "Ho provato a raccontare la realta' in trasformazione, con le sue mille sfumature". Un testo scritto "con leggerezza", spiega l'autore

Polemica politica anche a Forlì per l'utilizzo di un testo in una scuola elementare, dal titolo “Acero Rosso”, accusato di divulgare una supposta “teoria gender”. Nel testo, infatti, una storia intitolata “In famiglia” accenna, descrivendo le diversità delle famiglie, all'esistenza di famiglie con due mamme o due papà. A sollevare il caso è stato il padre di un'alunna, ex esponente politico di Forza Italia, che ha chiesto l'intervento della dirigente scolastica.

Da parte sua parla Sandro Natalini, autore di "In famiglia", che spiega all'agenzia Dires "Ho provato a raccontare la realta' in trasformazione, con le sue mille sfumature". Un testo scritto "con leggerezza", spiega l'autore, nel senso non di superficialita' ma di levita', perche' ognuno possa far proprie le storie e interpretarle secondo le esperienze personali. "In ogni doppia pagina e' rappresentata una tipologia di famiglia". Per esempio, c'e' la famiglia numerosa - dei conigli -, e quella molto ristretta - di elefanti. C'e' la famiglia adottiva, dove capita che un pinguino sia adottato da delle anatre; ce ne sono altre dove ogni membro mangia una cosa diversa; qualcuna e' sottosopra - come i pipistrelli - qualcun'altra e' sopra sotto. C'e' la famiglia monocromatica dei panda e quella multicolor dei pesci. E poi puo' capitare di avere due mamme o due papa', come nel caso dei cavallucci marini: sono stati loro ad alimentare la discussione, perche' sarebbero un richiamo alla famiglia omogenitoriale.

"Potrebbe essere, ma non e' detto, ne ho le prove", annuncia sorridendo. E ci rimanda a un video pubblicato da un suo lettore di 6 anni dopo l'annuncio del sindaco di Venezia di voler ritirare 'In famiglia' dalle scuole. Il libro, infatti, e' uno dei testi messi all'indice da Luigi Brugnaro perche' portavoce "di ideologie destabilizzanti e pericolose per lo sviluppo degli studenti". Nel video in questione, il bambino prende le parti del libro: "Qui dentro non c'e' nulla che non va - spiega il piccolo mentre lo sfoglia a favore di fotocamera -. Ve lo dico io, che so cosa vuol dire avere due mamme e due papa'". Il piccolo si immedesima nella sorella - e' la mamma dal suo blog a svelare il retroscena - che, essendo figlia di divorziati, ha due mamme e due papa' perche' membro di una famiglia allargata. "E' questo il significato del mio lavoro: lasciare che ognuno lo interpreti e se ne appropri", ribadisce Natalini.

"Non e' certo mia intenzione imporre idee: parlo semplicemente di affetti, rimanendo vago e provando a raccontare la realta' in trasformazione con le sue mille sfumature. Nel caso si', anche quella delle famiglie arcobaleno: esistono, su questo non c'e' dubbio. Ma, piu' in generale, considero 'In famiglia' un testo contro ogni tipo di discriminazione", conclude la sua intervista all'Agenzia Dires.

Sul caso interviene anche Andrea Costantini, esponente della Lega Nord: “Alla faccia che non esiste la teoria gender – dice Costantini – ci sono libri e studi che ne illustrano radici ed evoluzione. Il testo in questione, peraltro già incriminato in altri Comuni, ha sollevato le perplessità di tantissimi genitori e degli stessi insegnati che si sono rifiutati di farlo leggere a scuola. Di fronte a questo tentativo della sinistra di snaturare il ruolo, garantito dalla costituzione, di babbo e mamma promuovendo ruoli “fluidi” e banalizzando il ruolo della famiglia tradizionale, si è alzato un coro di

proteste trasversalmente condiviso in tutta Italia per dire NO a quest’opera di indottrinamento sena scrupoli.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

  • Salvini ritorna in città: "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"

Torna su
ForlìToday è in caricamento