Dopo la passeggiata in centro poliziotti in ferie bloccano rapinatore: aveva derubato una donna

L'episodio è avvenuto intorno alle 23. I due agenti, attualmente in ferie, stavano rincasando dopo la serata trascorsa in centro a Forlì. Giunti nei pressi della Questura hanno udito le grida di una signora

Stavano tornando dalla passeggiata serale in centro, affollato per i "Mercoledì del Cuore", quando da una traversa di corso Garibaldi, nei pressi della Questura, si sono imbattuti nelle urla di una donna appena rapinata. Immediatamente, insieme ad altri due passanti, si sono attivati nelle ricerche del malvivente, individuato poco dopo nonostante il goffo tentativo di nascondersi sotto un'auto. Due coniugi poliziotti liberi dal servizio, uno in forza alla Squadra Mobile, la compagnia alla Divisione Anticrimine, hanno assicurato alla giustizia il responsabile: si tratta di un forlivese di 31 anni, D.M. le sue iniziali, già noto alle forze dell'ordine per simili precedenti.

L'episodio è avvenuto intorno alle 23. I due agenti, attualmente in ferie, stavano rincasando dopo la serata trascorsa in centro a Forlì. Giunti nei pressi della Questura hanno udito le grida di una signora: "La mia borsa, la mia borsa". La coppia è corsa in soccorso alla malcapitata appena rapinata, insieme a due passanti. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la vittima era entrata nell'androne di casa, quando ha avvertito delle spinte al portone. Credendo che fosse un altro condomino, la malcapitata ha aperto. Ma a quel punto è stata aggredita dal 31enne, che in un battito di ciglia le ha portato via la borsa.

Immediatamente l'agente della Squadra Mobile ed uno dei passanti si sono attivati nelle ricerche, individuando dopo pochi minuti il rapinatore. Quest'ultimo si era nascosto sotto un'auto parcheggiata in zona per sfuggire alla cattura. Dopo una collutazione il giovane malvivente è stato bloccato ed affidato alla Polizia. La refurtiva (effetti personali, chiavi ed un centinaio di euro) è stata interamente recuperata e restituita. D.M. si trova in carcere a disposizione del sostituto procuratore Filippo Santangelo con le accuse di rapina aggravato, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Sia l'agente che il passante nel tentativo di bloccare il bandito hanno riportato lesioni giudicate guaribili in cinque giorni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

  • Salvini ritorna in città: "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"

Torna su
ForlìToday è in caricamento