Si ampliano gli spazi Vernice Art Fair: alla Fiera un weekend con 400 artisti senza filtri

Per questa 17esima edizione lo spazio aumenta ancora di 400 metri quadri, per un totale di 5.300 metri quadrati

Vernice Art Fair, l’appuntamento per chiunque desideri conoscere l’arte contemporanea e gli artisti attivi nel settore in Italia e all’Estero, torna alla Fiera di Forlì da venerdì a domenica. Per questa 17esima edizione lo spazio aumenta ancora di 400 metri quadri, per un totale di 5.300 metri quadrati; 100 stand, e al loro interno almeno 400 artisti, che si presentano soli o raccolti in associazioni.

L’evento, organizzato da Romagna Fiere, non è solo una mostra-mercato di elevato livello artistico: è un’esperienza che permette di incontrare e conoscere l’arte contemporanea senza filtri: infatti il punto di forza è l’assenza dell’intermediario tipico, il gallerista, che permette di incontrare in prima persona gli artisti, per lo più emergenti, e di potersi confrontare con loro a tu per tu. I numerosi eventi collaterali di questa manifestazione spaziano in ogni declinazione artistica: dalla pittura alla scultura, dalle installazioni alle illustrazioni di libri, dalla fotografia fino a coinvolgere con orgoglio tematiche sociali.

Ignazio Fresu, affermato scultore cagliaritano che da anni collabora con la manifestazione forlivese, torna con Gravity, un’installazione composta da una distesa di centinaia di stretti parallelepipedi di pietra, di altezze variabili fino a un metro e mezzo, sormontati da mele di metallo ossidato. L’oscillazione degli elementi, dato dallo sfioramento dei visitatori, sarà l’ultimo ingrediente per completare l’opera, ispirata a una delle più belle poesie di Montale e realizzata con il contributo del fisico Marco Colletti.

Compie 15 anni la collaborazione con Oscar Dominguez per lo spazio quattroxquattro.com : in qualità di curatore, l’artista argentino (ma ormai faentino d’adozione) vi ospita le opere degli artisti Lea Contestabile (L’Aquila), Marilena Benini (Lugo), Pomelo (Ravenna), Stinkfish (Colombia) e Mazatl (Messico), allargando così ulteriormente gli orizzonti di Vernica Art Fair.

Continua anche il concorso nazionale “Coinè per l’Arte”, dedicato a pittura, scultura e fotografia. In palio per il primo premio uno stand da 32mq per la 18esima edizione, 2 pagine di catalogo, un riconoscimento di 1.000 euro e la pubblicazione dell’opera selezionata sulla copertina del catalogo 2020.

“All you can eat!” È il titolo della mostra di Francesco De Molfetta e Giulia Maglionico, proposta dalla Galleria Bonioni Arte di Reggio Emilia. Un dialogo che fra critica e ironia dissacrante osserva il mondo con le lenti dell’arte, riflettendo sui temi del cibo, della politica e del consumismo sfrenato della nostra epoca.

Uno spazio è dedicato anche alle illustrazioni di Mario Bertozzi, artista 92enne che ha ancora la mano, la mente e il cuore giovani. Le opere fanno parte di un libro: “E se Pinocchio fosse nato a Forlimpopoli?”, di Paolo Zanoli con il contributo poetico di Maurizio Maraldi. Perché, come dice Zanoli, “Pinocchio è un personaggio internazionale e sta bene in qualsiasi contesto, ma messo a Forlimpopoli a parlare in dialetto sta ancora meglio!” Il libro sarà presentato domenica 17 alle 16.30. Grazie a EuroExpoArt, curato da Giorgio Bertozzi e Ferdan Yusufi, arriveranno a Forlì più di 160 artisti artisti da Iran, Polonia, Corea, Turchia, Egitto e Italia, con proposte di pittura, scultura, fotografia e mosaico.

Domenica, alle ore 15, saranno nominati i vincitori dei premi Oro, Argento e Bronzo, sulla base della giuria e delle segnalazioni del pubblico, che potrà votare tramite Whatsapp. All’interno dell’esposizione saranno presenti il Tributo al Maestro Antonio Nunziante e Arredare con l’Arte, lo spazio in cui si fonderanno le competenze artistiche e artigianali su complementi d’arredo: presenza speciale le opere del compianto Giovanni Zanon, virtuoso artista delle pietre e dei marmi.

“Sarà con noi l’associazione di Luciano Ventrone, uno dei più grandi figurativi italiani”, ha rivelato Bertozzi. “Vittorio Sgarbi solitamente esagera, ma nel caso di Ventrone lo fa con la passione che è dovuta al suo amore per l’arte caravaggesca. Ventrone ha lanciato l’associazione che dà supporto a giovani artisti. Nei suoi due stand ha portato 6 artisti veramente eccezionali.”

Sabato dalle 17.30 si terrà una lettura poetica con gli attori Beatrice Buffadini (Forlì) e Leonardo Collina (Faenza): saranno recitate, fra le altre, anche le due poesie di Dino Campana e Jorge Louis Borges che stanno alla base del 1° concorso fotografico “L’emozione dalla poesia all’immagine”, organizzato dall’associazione MarradImmagine e dalla Pro Loco di Marradi, le cui 20 opere finaliste sono esposte. A vincere il concorso, dato promettente, sono tre donne, e il successo riscosso è tale che si sta già organizzando una seconda edizione del concorso.

Ma anche i giovanissimi sono stati coinvolti, attraverso il concorso “Girotondo intorno al mondo”, ispirato alla famosa canzone di Sergio Endrigo e organizzato dall’associazione culturale Menocchio in collaborazione con lo studio Graffio 3. L’evento vanta, fra gli altri, anche il patrocinio del comitato provinciale Forlì-Cesena dell’Unicef, e ha coinvolto una ventina di scuole elementari e medie a livello regionale e internazionale. Ospiti speciali di quest’anno saranno le opere dei giovani studenti delle scuole di Francia, Polonia, Germania e, per la prima volta, Turchia. La giuria consegnerà i premi - consistenti in buoni acquisto per materiale o laboratori didattici - sabato alle 16.15.

La vocazione sociale dell’arte contemporanea è rappresentata, con grande impatto, dallo stand dell’associazione Anime senza voce, onlus dedicata a combattere l’abuso minorile attraverso l’arte. Un silenzio infranto con qualcosa di più intenso della parola scritta o detta: l’immagine. Ogni opera è strettamente legata alle parole delle giovani vittime di abusi, e tra queste saranno visibili anche i lavori di due grandi artisti siriani, Ibrahim Barghoud e Sahf Abdulrahman, fuggiti dalla guerra per trovare la salvezza in Austria. Le opere esposte saranno in vendita, e il ricavato sarà devoluto alle associazioni benefiche che si battono ogni giorno per rendere serena la vita del minore abusato.

Orari: venerdì dalle 16.30 alle 19.30; sabato e domenica dalle 10 alle 19.30 I bambini fino a 12 anni entrano gratis; è possibile scaricare il coupon per ottenere sconto ingresso da www.verniceartfair.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Minacce di morte dentro un supermercato: serata 'agitata' in viale Vittorio Veneto

  • Guidava con la patente revocata da oltre sette anni: multa salatissima per un 32enne

Torna su
ForlìToday è in caricamento