Prima campanella, il sindaco Zattini: "Siate tenaci, sereni e caparbi come Benedetta"

Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, descrivere il "bellissimo viaggio" che hanno iniziato lunedì gli studenti anche con le parole di Cesare Pavese

La prima campanella dell'anno scolastico 2019-2020 è suonata. Un pizzico di emozione ha accompagnato gli studenti nel varcare i cancelli degli istituti e prendersi il banco, magari al fianco del migliore amico. Il sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, descrivere il "bellissimo viaggio" che hanno iniziato lunedì gli studenti con le parole di Cesare Pavese: "Fate una vita interiore, di studi, di affetti, che non siano soltanto di “arrivare“ ma di “essere “ e vedrete che la vita avrà un significato".

"La scuola deve entrare in sintonia con voi, deve fare emergere i vostri tanti talenti - sono le parole del primo cittadino indirizzati agli studenti -. Siate aperti, disponibili, grati ai vostri educatori che porterete nelle vostre vite per sempre". Quindi "un pensiero particolare a chi per la prima volta sarà accolto dalla campanella: un nuovo percorso li attende, le prime sfide si profilano, ma avrete la certezza che sarete accolti con dolcezza e pazienza per spiccare il volo nella vita".

"La scuola è impegno, fatica e anche esempio - continua Zattini -. In questi giorni la nostra città ha vissuto con gioia ed entusiasmo la Beatificazione di Benedetta Bianchi Porro, figlia diletta della nostra terra che ha frequentato le nostre scuole. Nonostante le tante difficoltà ha studiato con tenacia esemplare e serenità ed io auguro a tutti voi di avere nel vostro cammino scolastico la stessa caparbietà e la stessa energia che hanno guidato la nostra Benedetta. Volgete lo sguardo sempre avanti perchè il futuro vi appartiene".

Zattini, alla presenza della dirigente scolastica Anna Starnini, ha portato il saluto agli studenti della scuola primaria Dante Alighieri, affiancato dall'assessore alla Scuola Paola Casara e dall'assessore al Bilancio Vittorio Cicognani. "Al centro delle nostre azioni amministrative metteremo gli studenti che rappresentano il futuro della nostra società - afferma Casara -. A loro dedicheremo massima attenzione e adeguate risorse, per poter rispondere alle esigenze formative e alle sfide di una società in grande evoluzione".

La visita agli studenti è proseguita presso l'Associazione Cnos-Fap Regione Emilia Romagna sede di Forlì alla presenza del direttore Sergio Barberio, dove il sindaco ha ribadito il suo augurio di buon inizio anno scolastico. Infine gli assessori Casara e Cicognani si sono recati a far visita agli studenti del Liceo Scientifico Fulcieri Paulucci di Calboli e dell'Istituto Tecnico Tecnologico Statale Guglielmo Marconi, presenti anche le rispettive dirigenti, Susi Olivetti e Iris Tognon. Nei prossimi giorni proseguiranno le visite degli amministratori alle scuole del territorio forlivese. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Storica gioielleria chiude dopo 73 anni, tre generazioni si sono susseguite dietro al banco

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento