Via-vai di furgoni dei rifiuti, auto messe come blocco della strada per protesta

Momenti di tensione a Civitella, nella mattinata di lunedì, quando per protesta sono state disposte delle auto nella zona del cimitero comunale per bloccare il transito dei furgoni

Momenti di tensione a Civitella, nella mattinata di lunedì, quando per protesta sono state disposte delle auto nella zona del cimitero comunale per bloccare il transito dei furgoni della raccolta dei rifiuti differenziati di Alea. I mezzi, di piccole dimensioni, conferiscono in un rimorchio più grande, con funzione di compattatore, stabilmente parcheggiato nella zona del cimitero, questo comporta un via-vai, diversi giorni alla settimana, di mezzi di Alea o di appaltatori, con continue operazioni di trasbordo dei rifiuti.

Gabriele Canestrini, direttore della Bmcr, azienda specializzata nel recupero e riciclo dei rifiuti industriali, che si trova proprio nel piazzale che è stato adibito a “punto di raccolta” dei rifiuti  pensa anche di avviare una raccolta firme: “Abbiamo chiamato anche i Carabinieri forestali, che ci hanno invitato a sporgere denuncia, ma non sono venuti sul posto a documentare la situazione”. La protesta riguarda il continuo traffico e relativa sporcizia, si teme inoltre dal punto di vista ambientale per eventuali percolati dal compattatore, nonché l'uso non consono della strada pubblica per un'attività connessa allo smaltimento dei rifiuti. Per questo alcuni mezzi aziendali sono stati disposti in modo tale da impedire per alcune ore il raggiungimento del compattatore, che alla fine è stato rimorchiato e spostato altrove, per far riprendere le normali attività di raccolta dei rifiuti. Canestrini lamenta anche la mancanza di risposte: “Ho mandato una Pec al sindaco da un mese e non abbiamo avuto risposta”.

La rabbia però traspare anche nei confronti del sistema di raccolta dei rifiuti: “Con questo sistema non c'è alcun vantaggio ambientale, l'unico effetto positivo è solo che la gente è maggiormente sensibilizzata e, a differenza di prima, si domanda 'E questo dove lo butto?' – espone la sua opinione Canestrini -. Nella nostra azienda effettuiamo un paziente riciclo, facendo analisi chimiche, controllando cosa si può recuperare dei materiali. Che ce la vengano a fare proprio sotto il naso, proprio no”. 

mezzo alea compattatore 1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il colpaccio da oltre 67 milioni: si consola con una bella vincita

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Nel Forlivese solo Forlì e tre comuni preferiscono Bonaccini, l'entroterra è con Borgonzoni

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

Torna su
ForlìToday è in caricamento