Raccolta differenziata, gli ambientalisti: "Da Alea progressi eccellenti"

Alberto Conti, coordinatore del Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì, commenta così i dati di Alea Ambiente diffusi nell’incontro pubblico tenutosi venerdì al teatro “Il Piccolo”

"Ad un solo mese dal completamento dell’avvio del servizio raccolta rifiuti porta a porta in tutti i 13 Comuni del Comprensorio forlivese, i progressi rispetto alla precedente gestione Hera sono eccellenti sotto tutti i profili". Alberto Conti, coordinatore del Tavolo delle Associazioni Ambientaliste di Forlì, commenta così i dati di Alea Ambiente diffusi nell’incontro pubblico tenutosi venerdì al teatro “Il Piccolo”. "Bastano solo alcuni dati - premette -: 80% di raccolta differenziata contro il precedente 44% (mese di gennaio 2018, primo mese di gestione Alea) , 84 chili per abitante per anno di rifiuto secco (da incenerire) contro i precedenti 350 chili per abitante per anno, 15300 tonnellate annue conferite all’inceneritore (proiezione annua  ad aprile 2020) contro le precedenti 64000 tonnellate annue".

"Ciò porterà ad una minore quantità  di gas climalteranti pari a 30000 tonnellate da ora ad aprile 2020, un corrispondente risparmio economico di quasi 5 milioni di euro  grazie ai mancati costi di incenerimento nonché consistenti  ricavi dai riciclatori che acquistano i materiali differenziati - prosegue Conti -. Inoltre l'occupazione è aumentata a 138 unità dalle precedenti 54 unità ed il costo totale del servizio passerà a meno di 30  milioni di euro a fine 2020 dai precedenti 34 milioni di euro, con decrementi progressivi  delle voci di costo da un lato e, dall’altro, corrispondenti, progressivi e costanti miglioramenti dei dati di raccolta (e quindi dei valori ambientali), negli anni successivi. Quando poi sarà attivata la filiera del riuso e del riciclo, in via di prossima progettazione nel nostro territorio, ci sarà un’ulteriore virtuosa amplificazione dei vantaggi sopracitati".

"Invitiamo perciò i cittadini  a proseguire sempre più e sempre meglio nel loro corretto e responsabile comportamento fin qui tenuto, dando un esempio  a tutti coloro che, pur essendo un’esigua, incivile minoranza, peraltro ad oggi in calo numerico, ha cercato con gli abbandoni di rifiuti di destabilizzare l'inizio della nuova esperienza", conclude Conti.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

Torna su
ForlìToday è in caricamento