Banche forlivesi nel mirino, banda di catanesi catturata dopo l'ultimo colpo a Rovigo

Dagli accertamenti svolti dai Carabinieri del Nucleo Investigativo è emerso che in passato avevano agito anche nella città mercuriale

Una parrucca a caschetto nera. Questo il travestimento scelto per rapinare le banche. In passato avevano messo a segno dei colpi anche nel forlivese. I banditi, quattro giovani catanesi tra i 23 ed i 30 anni, sono stati catturati dalla Squadra Mobile di Rovigo dopo aver fatto irruzione alla Banca Popolare di Verona della località veneta. In particolare, sono stati bloccati mentre si stavano imbarcando per la Sicilia, a Villa San Giovanni, in Calabria.

Visionato le immagini delle telecamere di sorveglianza, i volti dei malviventi sono stati trasmessi a tutte le forze dell’ordine. Dagli accertamenti svolti dai Carabinieri del Nucleo Investigativo è emerso che in passato avevano agito anche nella città mercuriale. Alcuni componenti della banda erano partiti da Rovigo, i restanti da Forlì, dirigendosi verso Villa San Giovanni. Quando sono stati bloccati avevano due valige piene di monete, ciascuno per un valore di 13mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

  • Salvini ritorna in città: "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"

Torna su
ForlìToday è in caricamento