Santa Sofia, riqualificazione di Piazza Matteotti: sarà pronta per il 2018

L'obiettivo è di terminare la prima tranche di lavori entro la fine di luglio, per completare sottoservizi e massetto al fine di permettere la fruizione completa della piazza per il mese di agosto

Proseguono, a Santa Sofia, gli incontri tra amministrazione e cittadini in previsione dell'avvio dei lavori di rifacimento di Piazza Matteotti e durante l'ultima assemblea pubblica del 6 febbraio l'amministrazione comunale, la direzione lavori e le ditte esecutrici dei lavori hanno esposto le modalità e i tempi di esecuzione degli interventi. Il cantiere per i lavori di Piazza Matteotti verrà aperto il 19 aprile, subito dopo le festività pasquali e la fiera del lunedì dell'angelo.

I lavori attualmente eseguiti in piazza sono relativi alla manutenzione straordinaria della rete idrica e sono realizzati da Hera: un cantiere che si protrarrà indicativamente sino al mese di marzo e che, oltre alla piazza, interesserà anche via Martiri della Libertà. Solo dopo Pasqua, dunque, le ditte esecutrici metteranno mano alla piazza. Come spiegato dall'Architetto Leonardo Bacchi, i lavori verranno eseguiti in due tranche e la piazza verrà divisa in due strisce parallele al corso del fiume Bidente, in modo da garantire sempre la viabilità e l'accesso veicolare ad una porzione della piazza.

Inizialmente, da metà aprile a metà giugno circa, si lavorerà sulla striscia adiacente al fiume, scavando fino a 60 centimetri in profondità. Una volta terminati i lavori in questa zona, si passerà ai raccordi con via Croce, via Martiri della Libertà e, in seguito, alla porzione di piazza a ridosso degli edifici. L'obiettivo è di terminare la prima tranche di lavori entro la fine di luglio, per completare sottoservizi e massetto al fine di permettere la fruizione completa della piazza per il mese di agosto. A settembre, dopo le festività estive, si proseguirà con la pavimentazione in lastre, con lavori della durata di 5 mesi circa, sempre garantendo la fruibilità di una striscia della piazza in ogni fase dei lavori. Solo all'inizio del 2018 i veicoli potranno tornare nuovamente in piazza, dopo il periodo di assestamento.
 
“L'opera, finanziata per 500mila euro dal Piano Nazionale Sicurezza Stradale, per 95mila euro dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì e per circa 250mila euro da fondi propri del comune di Santa Sofia, è di notevole importanza per i santasofiesi sia dal punto di vista della sicurezza che del decoro urbano - commenta il Sindaco Daniele Valbonesi -. Siamo consapevoli dei disagi e faremo il possibile per minimizzarli, in particolare per le attività produttive e i residenti. La convinzione è quella che, con la chiusura dei lavori, possa aumentare l'attrattività di Santa Sofia e che quindi i disagi, anche economici, possano essere compensati almeno in parte".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

Torna su
ForlìToday è in caricamento