Scappa dai domiciliari, trovato dopo una settimana: nuovi guai per il ladro di Pasqua

L'extracomunitario, che doveva rispondere delle accuse di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, si era allontanato dall'abitazione subito dopo il provvedimento disposto dal giudice

Aveva evaso i domiciliari, disposti dal giudice in attesa della prossima udienza in tribunale, all'indomani dell'arresto. Torna a far parlare di se il "ladro di Pasqua", un 24enne del Burkina Faso catturato dai Carabinieri dopo un furto commesso in una villetta a San Martino in Strada. L'extracomunitario, accusato di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale, si era allontanato dall'abitazione subito dopo il provvedimento disposto dal giudice.

Al controllo effettuato dagli uomini dell'Arma, al quale il 24enne è risultato assente, il padre ha spiegato che era uscito di casa senza più tornare. Subito sono iniziate le ricerche, alle quali hanno partecipato anche gli agenti delle Volanti della Questura di Forlì. Setacciati gli ambienti frequentati dallo straniero, dalle sale scommesse ai parchi pubblici.

La svolta è arrivata lunedì mattina, quando i poliziotti l'hanno individuato nell'abitazione in centro storico di un conoscente, ignaro della misura cautelare disposta al ragazzo. Ora il 24enne si trova nelle camere di sicurezza di Corso Garibaldi in attesa del processo per direttissima in programma martedì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

Torna su
ForlìToday è in caricamento