L’abbraccio delle Ferrari e delle Abarth agli alunni di Villafranca

Testimonial d'eccezione Loris Reggiani che ha introdotto la giornata con un saluto e un ringraziamento in rappresentanza di tutto il mondo degli sport motoristici

Villafranca si tinge di rosso con la festa finale dedicata al progetto scolastico "La storia della Ferrari, un'eccellenza italiana. Erano 25 le autovetture presenti presso la scuola media forlivese sabato scorso per l'evento finale collegato alle attività curricolari effettuate quest'anno dai docenti delle terze classi della "Glauco Fiorini". Di queste ben 12 Ferrari provenienti da tutta la regione in collaborazione con il Club Ferrari di Forlimpopoli e Baracca di Lugo; le altre erano le 500 Abarth dello Scorpion Club di Forlì direttamente dall'area 94 di Via Ravegnana che tra l'altro ha portato 2 autovetture riconosciute come tributo Ferrari. Un colpo d'occhio incredibile quello che si è presentato agli occhi dei circa 300 presenti tra alunni, insegnanti e genitori nella scuola vestita di rosso per l'occasione. Testimonial d'eccezione Loris Reggiani che ha introdotto la giornata con un saluto e un ringraziamento in rappresentanza di tutto il mondo degli sport motoristici.

La mattinata ha visto protagonisti, oltre alle vetture, i 40 alunni che hanno sviluppato il progetto annuale su ben 22 attività interdisciplinari in 10 gruppi di lavoro da novembre sino ad oggi. Molto coinvolgente infatti la loro relazione in cui hanno raccontato argomento dopo argomento tutti gli aspetti che hanno approfondito durante gli incontri interni ed esterni alla scuola su questo sport da sempre in alto nella lista dell'Emilia Romagna; tuttavia il momento più emozionante è stato sicuramente quando, nel giardino della scuola, i 25 mezzi hanno acceso i motori contemporaneamente al suono di una sirena come a Le Mans e scortati dalle auto dei Carabinieri e della Polizia Municipale hanno percorso i 2 chilometri di tracciato cittadino del paese che i ragazzi di uno dei gruppi avevano ipotizzato a Villafranca sognando un gran premio di Formula 1, costruendo un plastico durante le ore di tecnologia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I sigilli finali sono stati dati dall'inaugurazione della scultura scolastica dedicata al mondo dei motori e posizionata nel giardino dell'istituto alla presenza del Dirigente scolastico Luigi Abbate e l'immancabile pizzata offerta dal T'Imballo a tutti gli alunni, insegnanti e ospiti proprietari delle vetture. Una bella pagina di scuola che dimostra come le attività didattiche possano diventare divertenti e coinvolgenti per costruire tassello dopo tassello e senza spendere un solo euro, il puzzle dell'educazione alla cittadinanza attiva lavorando in alleanza educativa con le famiglie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento