Una serata in ricordo di Filo per aiutare le vittime della strada. Anche un focus contro l'abuso di alcol

Alla manifestazione sarà presente anche il sindacato di Polizia Siulp Forlì- Cesena con l'iniziativa “Un soffio per la vita, se bevo non guido"

Il ricordo di un persona speciale in una serata speciale, come lo era Filippo Corvini. Martedì "Borgo dei Guidi", a Nespoli, ospiterà l'evento organizzato dagli amici e dalla famiglia in memoria del 28enne forlivese scomparso in un tragico incidente stradale la sera del 12 luglio scorso. "Il ricavato - spiegano gli organizzatori - verrà devoluto a scopi benefici in sua memoria e delle troppe vittime della strada". E' l'AFVS - Associazione Familiari e Vittime della Strada Onlus - ha ringraziato "tutti coloro che hanno già donato in favore delle vittime della strada e a quelli che lo faranno. Dobbiamo impegnarci tutti insieme affinché il numero delle morti diminuisca drasticamente". Hanno aderito alla serata diverse realtà ristorative del territorio come "L'acciuga", "Alexander ristorante", "Sbrino", "Benso", "La Ca' de bè", "Osteria Bartolini", "La Marì d'Otello" e "La Campanara". Si ballerà quindi col ritmo di Dj Pyton, Luca Milandri dj, Gaddo dj e "I ragazzi dello Yuppies". La cena sarà solo su prenotazione, dalle 19 alle 21.30. Apertura al pubblico dopocena alle 22. La serata è organizzata da Borgo dei Guidi, Gustofino Caffè, Casta e Tao. Per info e prenotazioni è possibile contattare il numero 3295480762. Per gli amici era il "gigante buono".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Presente anche il Siulp

Alla manifestazione sarà presente anche il sindacato di Polizia Siulp Forlì- Cesena. "Ringrazio gli organizzatori di avere invitato, alla serata commemorativa che sta avendo grandissimo seguito, i poliziotti del Siulp i quali da anni stanno promuovendo, con positivi riscontri, l’iniziativa “Un soffio per la vita, se bevo non guido" - esordisce il segretario provinciale, Roberto Galeotti -. Si tratta di una campagna di sensibilizzazione contro l’abuso di alcool, una delle cause principali di incidenti mortali che si verificano sulle nostre strade. Un’importante opportunità per continuare ad ingenerare quella necessaria sensibilità culturale, sociale e morale su questo tema, ponendo il focus su un argomento che tocca la vita di tutti noi. In particolare, attraverso uno stand dedicato, chiunque potrà effettuare una prova gratuita dell’alcoltest (con l’etilometro in uso alle Forze di Polizia, forniti dalla Drager Safety Spa, che ringraziamo per avercelo procurato) al fine di verificare preventivamente il tasso alcolemico e quindi l’idoneità alla guida. Nel contesto, saranno spiegate le sanzioni previste dalla normativa vigente, anche attraverso la distribuzione di cartoline con la descrizione delle varie violazioni, anche penali, previste dal Codice della Strada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Coronavirus, frenano i contagi nel Forlivese. Ma si segnala un morto in più in città

Torna su
ForlìToday è in caricamento