Si ritrova "sgraditi ospiti" nella minestra: protesta per le larve nel pacco di pasta

E' la protesta di un forlivese che ha acquistato alla fine di ottobre un pacco di pasta in un supermercato di una catena della città

Ha servito alla propria figlia di 8 anni una pastina in brodo con una sgradita sorpresa: diversi vermi presenti all'interno. E' la protesta di un forlivese che ha acquistato alla fine di ottobre un pacco di pasta in un supermercato di una catena economica presente in città. Il pacco di pasta, pur trovandosi ampiamente dentro la scadenza, conteneva anche le larve d'insetto che sono poi venute a galla, è proprio il caso di dirlo, a minestra già preparata.

Il cliente si è rivolto ad un'associazione di consumatori, il servizio qualità della catena si è reso disponibile al rimborso del prodotto acquistato e, con ogni evidenza, commercializzato senza i necessari requisiti di igiene. Nella lettera di risposta vengono promesse verifiche anche sul produttore, dal momento che la pasta era a marchio della stessa catena di distribuzione. Conclude amareggiato il cliente che non ha poi avuto ulteriori risposte dalla catena: "Ritengo che una cosa così importante non possa passare inosservata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva la neve di Santa Lucia, il parere dell'esperto: ecco ci attende nelle prossime 48 ore

  • Doccia fredda sui lavoratori del centro commerciale: "Ridotti ulteriormente i festivi di chiusura"

  • Ci sono due bellezze di Forlì alla finale di Miss Curvyssima

  • Anziano trovato in mezzo alla strada morto con la sua bici in terra

  • Travolta dal vicino al volante di un furgoncino: ennesima sciagura sulle strade del Forlivese

  • Anche a Forlì le 'Sardine' scendono in piazza: "Riempiamo i cervelli, se no altri riempiranno le pance"

Torna su
ForlìToday è in caricamento