Finalmente tanta neve in Campigna, la stagione bianca può decollare: aperti tutti gli impianti

Questa volta la neve è caduta copiosa e le temperature attese per i prossimi giorni lascia ottimisti

Il maestro di sci, Manuel Tassinari

Si è fatta desiderare, ma alla fine è arrivata abbondante ed altra ancora ne arriverà. La Campigna può finalmente sorridere dopo un lungo tira e molla. Questa volta la neve è caduta copiosa e le temperature attese per i prossimi giorni lascia ottimisti. Non sono attese le "scaldate" che in un sol colpo cancellano quanto regalato dal cielo; anzi, le previsioni meteo indicano le possibilità di altre precipitazioni. Giovedì il servizio meteorologico dell'Arpae prevede infatti "cielo coperto con precipitazioni diffuse, nevose intorno ai 200 metri. Nel corso del pomeriggio attenuazione dei fenomeni con residue precipitazioni nevose sui rilievi centro-orientali".

Mercoledì mattina la colonnina di mercurio sul crinale segnava -6.7°C a 1488 metri. Lo spessore bianco oscilla tra i 25 ed i 30 centimetri, con punte più alte sulle vette. Sul Monte Falco, al punto di rivelamento di Fangacci (1450 metri), sono stati misurati alle 9 38 centimetri di neve, 13 dei quali caduti nelle precedenti 24 ore. Niente a che vedere con i metri e metri di neve che si sono accumulati nell'inverno dello scorso anno, ma quanto basta per far partire tutti gli impianti. Da mercoledì sono infatti aperte anche la pista rossa, la pista nera ed i percorsi da fondo da 3 e 5 chilometri. Ma si potrà anche fare sci da escursionismo. Per raggiungere il crinale bisogna però dotarsi di catene, perchè la Provinciale ha il fondo completamente bianco nonostante gli interventi degli spazzaneve e spargisale.

Con la neve protagonista, può decollare la stagione dei ciaspolatori. Sabato pomeriggio, a partire dalle 15.30, il gruppo "Boschi Romagnoli" ha organizzato un'escursione sulla cima del Monte Falco nella magica ora del tramonto. "L’itinerario - spiegano gli organizzatori - è pensato per essere percorso in presenza di neve, con le ciaspole; nel caso non ci sia neve verrà opportunamente adattato (allungato) e si percorrerà senza ciaspole". Occorrerà  indossare indumenti caldi e comodi e dotarsi anche di scarpe da trekking. Per ulteriori informazioni è possibile consultare il portale www.boschiromagnoli.it o la pagina Facebook "Boschi Romagnoli".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Dopo la collisione cade sull'asfalto, le auto lo schivano: paura in A14 per un centauro

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

  • La "Panda" diventa un'auto stupefacente: la droga era nascosta nel pianale, tre arresti

Torna su
ForlìToday è in caricamento