Società del Comune in salute: Livia Tellus in attivo. Ora si guarda alla raccolta differenziata

Il sindaco Davide Drei, parla di “efficientamento gestionale, grazie a Livia Tellus, che smentisce come le partecipate siano dei carrozzoni che 'succhiano' i bilanci comunali. Questo modello può essere esportato agli altri Comune dell'Unione, sopratutto andando verso la società in house per i servizi di raccolta differenziata"

Bilancio in attivo per la holding comunale delle società partecipate, Livia Tellus, che per il 2013 chiude ancora una volta in attivo, con un utile di 3milioni 320mila euro, circa un milione in più del 2012.  Il presidente, Masimo Beleffi, sottolinea come questo traguardo “derivi anche dal risultato positivo di tutte le società a cui Livia Tellus partecipa”. Unico neo resta ancora il bilancio di Start Romagna, che però, con l'arrivo dei nuovi presidente e direttore, ha ridotto il disavanzo da oltre un milione, a 300 mila euro.

Per Start le previsioni sono ancora più rosee per il 2014, quando si spera di portare il bilancio al pareggio. Intanto Livia Tellus gode comunque di buona salute, mettendo sul piatto ricavi per 3 milioni 778mila euro, dei quali, 3 milioni 719mila euro arrivano dai dividendi e gli altri 59.700 euro arrivano dai servizi ad altre partecipate. Il grosso dei dividendi deriva ancora da Hera, ma, ad oggi, quasi il 50% giunge dalle altre società, mentre la multiutility rappresenta, non più il 79%, ma il 52,9% dei dividendi, con quasi 2 milioni. Per il resto 890mila euro giungono da Romagna Acque, 780mila da Unica Reti, 91mila da Forlifarma e 50mila da Forlì Città Solare.

Non è ancora contabilizzato nel bilancio 2013 l'indennizzo di 39 milioni che Hera ha pagato a Unica Reti, per la fine della concessione  delle reti del gas, che arriverà nelle casse della società nel 2014 e forse una parte anche nel 2015. Dato positivo se si pensa anche alla partecipazione della società alla gara per la distribuzione del gas, prevista per l'autunno. “Oltre il 50% della ricchezza prodotta dalla Livia Tellus, - spiega il direttore, Stefano Foschi, insieme con il consigliere delegato Marzia Casadei– va a al Comune, oltre 1 milione di euro nel 2013. I benefici sono tanti, a partire dal controllo che abbiamo sulle nostre società, avendo la possibilità di intervenire sulle eventuale criticità prima della fine dell'esercizio. Inoltre, grazie al cash pooling, viene sfruttata la possibilità di avere tutta la liquidità in uno stesso conto e di utilizzarla per investimenti, senza chiedere prestiti. Per il Comune, grazie agli investimenti fatti da Forlì Città Solare, sull'efficientamento degli edifici scolastici, c'è stato un risparmio di oltre 30mila euro”.

Il sindaco Davide Drei, parla di “efficientamento gestionale, grazie a Livia Tellus, che smentisce come le partecipate siano dei carrozzoni che 'succhiano' i bilanci comunali. Questo modello può essere esportato agli altri Comune dell'Unione, sopratutto andando verso la società in house per i servizi di raccolta differenziata, alla quale stiamo lavorando, per arrivare all'autosufficienza, spero in un futuro vicino”.


 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Scrivere che la società fa magheggi di bilancio è da perfetti sciocchi. Se non lo sapete il bilancio della Holding Livia Tellus è certificato da un ente indipendente come la società di revisione. informatevi prima di sparare giudizi gratuiti e senza fondamento.

  • Vedo che è un fiorire di boccaloni. Ma almeno provate ad andare oltre al titolo, se leggete con un minimo di spirito critico, potete farcela anche voi a capire che vi stanno allegramente perculando. Sempre che non vi vada bene così... o che siate parte della cricca e lavoriate per la gioiosa macchina da guerra.

  • L'idea fu appoggiata e concretizzata dalla giunta Balzani, forse negli anni a venire dovremo tutti rivedere alcuni giudizi non sempre positivi sugli ultimi 5 anni di amministrazione.

  • Complimenti a chi a suo tempo non ha regalato le rete del gas a Hera, sperando che in autunno il sindachino non gliele svenda... I soldi sono lì, il resto sono carrozzoni.

  • complimenti per chi amministra ,questa bella multiutlity, un ottimo risultato che sfata tanti luoghi comuni.....

    • Ma ci sei o ci fai? Livia Tellus NON è una multiutility, semplicemente una holding che raccoglie tutte le partecipazioni del Comune in società esterne. Invece che gestirle direttamente tramite il carrozzone comunale, sovradimensionato all'inversomile ma evidentemente non in grado di creare un dipartimento per un'attività tanto semplice, si è pensato bene di creare un soggetto nuovo, utilissimo, in realtà, per parcheggiare qualcuno e per fare magheggi di bilancio. Poi leggiamo che il 50% della ricchezza prodotta da LT va al Comune: e l'altro 50??!! E Drei piglia per le terga tutti gli allocchi che abboccano (perchè voglio sperare che non creda veramente in quello che dice, altrimenti la situazione è ancora più grave...), dicendo che si tratta di un "efficientamento gestionale". E' inutile, con degli elettori così babbei, il risultato sarà sempre lo stesso.

      • In effetti, conasiderato che Livia Tellus è una Spa con socio unico (Comune di Forlì), sarebbe davvero interessante capire come mai solo il 50% e non tutta la ricchezza prodotta va al Comune stesso e dove si perde il restante 50%...

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Inaugura in via Giorgio Regnoli la settima edizione di "Galleria a Cielo Aperto"

  • Cronaca

    Colpi di ascia contro il portone dei carabinieri: indagini sui vandalismi

  • Cronaca

    Furti nelle abitazioni, le indagini portano in un covo: trovata refurtiva per 38mila euro

  • Cronaca

    Raccolta differenziata, Civitella guida la classifica di Alea. A Forlì "secco" calato del 66%

I più letti della settimana

  • Errore nella differenziata, avviso rosso e bidone ancora pieno: "Ma non c'era tolleranza?"

  • Smantellato un giro di prostituzione cinese da 20mila euro al mese, i soldi arrivavano ad Hong Kong

  • Tenta di togliersi la vita impiccandosi ad un termosifone: strappato alla morte

  • Terza nuova apertura in Piazza Saffi, l'ex "Ceccarelli" attrae imprenditori cesenati

  • Rocambolesco schianto alle porte di Meldola: un'auto si ribalta, l'altra finisce nel fosso

  • Violento tamponamento sulla Bidentina, due feriti: interviene anche l'elimedica

Torna su
ForlìToday è in caricamento