Marijuana e hashish con il logo Barcellona: preso il pusher dei minori

Un ventenne magrebino, domiciliato a Modigliana, è stato arrestato dai Carabinieri in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari

Spacciava marijuana ed hashish anche a minorenni. Un ventenne magrebino, domiciliato a Modigliana, è stato arrestato domenica dai Carabinieri in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Gli uomini dell'Arma della stazione di Modigliana sono stati impegnati dallo scorso dicembre in un'attività investigativa dopo aver individuato alcuni giovani con modiche quantità di hashish.

Le indagini si sono estese anche a Tredozio e Faenza, con appostamenti, inseguimenti e controlli, identificando diversi assuntori (tre maggiorenni e 16 minori di cui due 13enni), ai quali il magrebino aveva ceduto per più volte lo stupefacente. Da una prima stima si ritiene fossero diversi gli etti di hashish e marijuana cedute, mentre ancora si stanno svolgendo accertamenti finalizzati ad individuare eventuali altri acquirenti.

Nel corso della perquisizione domiciliare delegata assieme all’ordinanza, i militari hanno rinvenuto circa 20 grammi tra hashish e marijuana e 400 euro in contanti, ritenuti provento dell'illecita attività. Il particolare emerso è che il giovane nell’attività di spaccio, per i quantitativi maggiori, usava un involucro a forma ovale con lo stemma del Barcellona calcio, contenente 10 grammi di hashish. Uno di questi involucri è stato rinvenuto durante la perquisizione. Ora il pusher è ai domiciliari.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      "Forbiciata" alla gola, convalidato l'arresto per tentato omicidio: resta in carcere

    • Cronaca

      Città europea dello sport, partenza sotto la cattiva stella della proteste

    • Cronaca

      Si aggiravano con fare sospetto a Villafranca: fermati due moldavi

    • Sport

      Unieuro, provarci non costa nulla: Forlì nella tana della corazzata Treviso

    I più letti della settimana

    • Dal "festino" al raptus: il fendente poteva essere mortale, in cella per tentato omicidio

    • Bufere di neve, si sfiorano i 70 centimetri: chiuse molte scuole dell'entroterra

    • Esce per una passeggiata e non torna a casa: trovato senza vita

    • Torna l'incubo terremoto in Centro Italia: forti scosse avvertite anche in Romagna

    • Lite sfocia nel sangue: afferra un paio di forbici e sferra un fendente al collo

    • Roberto Saviano rinuncia all'incontro a Forlì: "Così tutelo i giovani"

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento