Da novembre, prosa e musica al Teatro Mentore: tutto pronto per la quinta stagione

Ancora una volta, la stagione di prosa è sotto la direzione di Ruggero Sintoni: "Sono onorato di proseguire, con questa nuova e bella Stagione Teatrale, il mio lavoro"

Tutto è pronto per la quinta stagione del Teatro Mentore di Santa Sofia, che alzerà il sipario il 9 novembre e proseguirà fino ad aprile 2020, con un susseguirsi di spettacoli di prosa, musica, teatro ragazzi e una serie di iniziative collaterali fuori abbonamento. "La nuova stagione teatrale è caratterizzata da un giusto equilibrio di conferme e novità - dice l'assessore alla Cultura Isabel Guidi -. Ancora una volta avremo una pluralità di generi, passeremo dalla prosa alla comicità, dalla musica contemporanea al jazz, per incontrare i gusti di tutto il pubblico. Le novità riguarderanno, in particolare, la stagione musicale e gli spettacoli per ragazzi. Dopo una rappresentazione pomeridiana nel mese di dicembre pensata per le famiglie, ospiteremo a Teatro gli alunni dell'Istituto Comprensivo di Santa Sofia: ogni fascia di età potrà assistere ad uno spettacolo adatto e le rappresentazioni si terranno in orario mattutino, per permettere a tutti i bambini di partecipare. Speriamo che sia un modo per avvicinare ulteriormente i giovani e giovanissimi al teatro".

Ancora una volta, la stagione di prosa è sotto la direzione di Ruggero Sintoni: "Sono onorato di proseguire, con questa nuova e bella Stagione Teatrale, il mio lavoro e il mio impegno per il Mentore; un’esperienza che ogni anno si dimostra entusiasmante, divertente e caratterizzata da una grande intesa con il sindaco Daniele Valbonesi, l’assessore alla Cultura e tutta l’amministrazione Comunale di Santa Sofia". "La stagione che sta per iniziare non ha nulla da invidiare ai cartelloni dei più importanti Teatri di città - dice il sindaco Valbonesi -. Ci apprestiamo ad ospitare “grandi” nomi sul palco del nostro “piccolo” Mentore, e ne siamo orgogliosi, ma siamo ancor più felici di vedere che il Teatro è vissuto dai santasofiesi. Ovviamente non dobbiamo dimenticare che il cartellone, con i suoi nomi e volti noti, richiama anche un numero sempre crescente di spettatori anche dalle provincie vicine: finalmente, in ambito turistico e culturale, si sta riconoscendo a Santa Sofia e al suo territorio il giusto peso, a volte dimenticato perché fisicamente distante dai circuiti di città".

La stagione

Entrando nel merito del cartellone, il primo spettacolo della sarà sabato 9 novembre, con Moni Ovadia e il suo “Cabaret Yiddish”, ovvero un alternarsi di musica, racconti, canti, citazioni dedicati, ovviamente, alla lingua Yiddish e alla musica Klezmer. Secondo appuntamento, sabato 1 febbraio, con la comicità della Compagnia Baccalà, che porta l'arte di strada in teatro, mentre sabato 8 febbraio, sarà in scena Paola Maugeri con la sua narrazione su “Rock & Resilienza”, racconto in cui la giornalista parla dei grandi rocker come di persone normali, che cercano nella musica la forza per ottenere risultati straordinari, spesso sfidando i propri limiti. Sarà poi la volta di un ritorno, ovvero Lella Costa che, sabato 22 febbraio, con “Se non posso ballare...” porta sul palcoscenico una serie di donne intraprendenti, controcorrente, spesso perseguitate, da Marie Curie a Virginia Woolf, da Maria Callas ad Ilaria Alpi.

Si prosegue sabato 7 marzo, con Ascanio Celestini e le sue “Barzellette”, raccolte da un immaginario ferroviere di una piccola stazione capolinea, mentre lunedì 16 marzo Rocco Papaleo ci porterà “Coast to coast” in un viaggio teso a comprendere che tutto è provvisorio, e per questo dobbiamo meravigliarci. Infine, ultimo appuntamento, sabato 28 marzo Alessandro Benvenuti rappresenterà “Chi è di scena”, che con un intreccio giocoso e imprevedibile racconta l'incontro tra un uomo di teatro scomparso improvvisamente dalle scene e un suo fan.

Per quanto riguarda, invece, il cartellone di musica, la direzione è ancora una volta a cura di Elena Indellicati e Vanni Crociani dell'Associazione Musicale Roveroni, che sottolineano che “La programmazione dei concerti prevista all’interno della stagione attraversa alcuni volti dell’improvvisazione, partendo dalla forma più tradizionale, con l’Emilia Romagna Jazz Orchestra diretta da Roberto Rossi e Piero Odorici (sabato 16 novembre), fino ad arrivare all’interazione, al dialogo mai scontato fra Ferruccio Spinetti e Petra Magoni, con il fortunato progetto “Musica Nuda” (sabato 30 novembre) nato 16 anni fa ed apprezzato in tutto il mondo.”

Anche la stagione musicale regala qualche novità, e prosegue sabato 11 gennaio con il jazz d’autore, protagonista del progetto di Michele Francesconi, “Seasons”, ovvero tre suites per piano trio, composte da Marco Ponchiroli, Stefano Travaglini e Luca Dell’Anna. Sabato 15 febbraio la rassegna termina con l’Ox trio (Oscar del Barba pianoforte, Giacomo Papetti contrabbasso, Andrea Ruggeri batteria), il quale, insieme ad Achille Succi (sax alto, clarinetto e clarinetto basso), accosta alla musica classica lo stile jazz e improvvisativo, attraverso le melodie delle opere di Giuseppe Verdi.
“Libiam nei lieti calici”, oltre ad essere una delle melodie proposte nella personalissima interpretazione dell’Ox trio, è anche un invito a partecipare a questi ultimi due concerti-degustazione, in collaborazione con le osteria “In salita” e “Ramà” di Santa Sofia”, concludono Indellicati e Crociani. 

Di fianco a queste serate, spazio al Teatro ragazzi con Accademia Perduta /Romagna Teatri che, sabato 21 dicembre alle 17, porta in scena la classica fiaba “Pinocchio”, una nuovissima produzione con la regia di Claudio Casadio. Come anticipato, gli spettacoli per bambini proseguiranno con tre matinée riservate agli studenti dell'Istituto Comprensivo di Santa Sofia: lunedì 27 gennaio con “Rifugi”, spettacolo in occasione del Giorno della Memoria con i ragazzi più grandi (11 – 13 anni), giovedì 12 marzo con “Hansel e Gretel” per i bambini della Scuola Primaria e martedì 7 aprile con la fiaba di magia “Chi ha paura di Denti di Ferro?” per i più piccini (3 – 5 anni).

A questi spettacoli si aggiungono, poi, una serie di serate fuori abbonamento: "Proprio su queste date, vorrei sottolineare il grande evento che avremo sabato 7 dicembre – dice ancora Guidi – ovvero Cristiano De André con “Storia di un impiegato”, ispirato all'omonimo album di Fabrizio De André, ancora attuale dopo quasi 50 anni". Non mancheranno, poi, l'appuntamento invernale con Artusi Jazz, che giovedì 2 gennaio apre l'anno con Rosario Giuliani 4et feat Joe Locke, e lo spettacolo comico di Paolo Hendel organizzato da Pro Loco Santa Sofia domenica 22 marzo.

Sempre fuori abbonamento, in occasione delle celebrazioni del Giorno della Memoria, domenica 26 gennaio alle 21 verrà proiettato “The Hate Destroyer”, docufilm di Vincenzo Caruso che racconta la vicenda di Irmela Mensah-Schramm, sessantacinquenne berlinese che una mattina del 1985, andando al lavoro, ha visto su un muro un adesivo razzista e la sera ha preso le chiavi di casa e lo ha staccato, provocando le ire postume dei neonazisti, mentre il 25 aprile, in occasione della Festa della Liberazione, verrà presentato in anteprima il film “Le scelte di Nadia”, dedicato alla partigiana santasofiese Giuseppina Venturini e prodotto dal Comune di Santa Sofia con Anpi Santa Sofia e Anpi Forlì Cesena. 

Queste le modalità per sottoscrivere gli abbonamenti non nominativi (e quindi cedibili a terzi), presso la biglietteria del teatro: sabato 12 ottobre dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 e domenica 13 ottobre dalle 16 alle 18 alla biglietteria del teatro, sarà possibile acquistare l’abbonamento cumulativo esclusivamente per gli aventi diritto di prelazione (possessori abbonamento 2018/2019) al costo di 150 euro (tutte le date del cartellone); giovedì 17 ottobre, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19, ala biglietteria del teatro sarà possibile acquistare l’abbonamento cumulativo al costo di 150 euro (tutte le date del cartellone); sabato 19 dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18 e domenica 20 ottobre dalle 16 alle 18 nella biglietteria del teatro sarà possibile acquistare l’abbonamento prosa al costo di 100 euro (tutte le date del cartellone di prosa). I biglietti per i singoli spettacoli e per i fuori abbonamento sono acquistabili presso il teatro direttamente la sera dell’evento stesso e sono prenotabili telefonicamente a partire dal 22 ottobre contattando il numero 349 9503847 oppure via e-mail teatromentore@gmail.com.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Donna in carrozzina investita sulle strisce pedonali mentre attraversa vicino al supermercato

  • Cinquantenne malata di un grave tumore salvata dai primari di Forlì e Rimini

  • Tenta il suicidio lanciandosi contro le auto in transito: salvato dalla Polizia

Torna su
ForlìToday è in caricamento