La città che non va, "senso civico zero": pedone sulle strisce, le auto se ne fregano

Lo scarso senso civico finisce nel mirino delle nuove segnalazioni per l'iniziativa 'La città che non va', la raccolta di segnalazioni dei forlivesi dirette ad indicare malfunzionamenti e cattive abitudini

Lo scarso senso civico finisce nel mirino delle nuove segnalazioni per l’iniziativa ‘La città che non va’, la raccolta di segnalazioni dei forlivesi dirette ad indicare malfunzionamenti e cattive abitudini. Parallelamente è sempre aperta l’iniziativa ‘La Forlì che funziona’, per segnalare i tanti buoni esempi che pure esistono e vale la pena rendere pubblici. Per inviare la tua segnalazione (non anonima e possibilmente munita di materiale fotografico): redazione@romagnaoggi.it.

BOTTIGLIE IN PIAZZA G. DA MONTEFELTRO

Andrea Baldazzi con una segnalazione fotografica protesta per il deposito di numerose bottiglie vuote di birre e alcolici in un’aiuola del parcheggio Montefeltro, un’area già nel mirino delle proteste dopo gli ultimi episodi di violenza che si sono verificati.

STRISCE PEDONALI NON RISPETTATE

Fabio Balivo segnala via Facebook il mancato rispetto delle strisce pedonali in viale Italia. “Mi sono fermato ad osservare una persona che attraversava sulle strisce, fortunatamente con l'isola salvagente. Mi sono preso la briga di contare le macchine che non si sono fermate per farla attraversare e sono arrivato a quota 19 (13 dei quali erano al telefono). Poi è finito il delle auto e la persona ha attraversato. Come automobilisti i forlivesi sono veramente vergognosi, arroganti e menefreghisti. Poi se si prende una multa per divieto di sosta si va dal giudice di pace e ci si lamenta...vergogna. La polizia municipale dovrebbe mettersi in borghese a controllare e punire più automobilisti indisciplinati possibile”.

AUTO CON TARGA STRANIERA

Su Facebook segnala Mimmo Del Vecchio: “In città si vedono tante auto targate Romania. Pagano le tasse in Romania e inquinano a Forlì: questo non è giusto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

Torna su
ForlìToday è in caricamento