menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Cocaina, marijuana e hashish: stroncato maxi traffico di droga

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo sono stati impegnati mercoledì nell'operazione Korier

Stroncato traffico di cocaina, hashish e marijuana nel forlivese. I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo sono stati impegnati mercoledì nell'operazione Korier che ha visto l'impiego di una cinquantina di militari, 50 mezzi, un elicottero del 13esimo Nucleo Elicotteri di Forlì ed un unità cinofila antidroga del Nucleo di Torreglia (Padova), con il supporto delle Compagnie di Cesena, Cesenatico, Meldola e Faenza. Le indagini, iniziate dal febbraio 2014, traggono origine dallo sviluppo di fonti informative relative l’attività di spaccio messa in atto da un sodalizio criminale, composto prevalentemente da cittadini albanesi, impiegati nel settore dell’edilizia.

In tale fase è stato tratto in arresto in flagranza di reato un albanese, già noto alle forze dell'ordine per detenzione ai fini di spaccio, trovato con un chilo di marijuana pronta per essere smerciata sul mercato locale. L’attività investigativa, intrapresa mediante tecniche tradizionali, si è sviluppata attraverso l’utilizzo di apparecchiature e il supporto di avanzati strumenti informatici. Dall’analisi degli elementi assunti gli inquirenti hanno identificato i membri del sodalizio, ricostruito la sua struttura ed individuato i ruoli rivestiti da ciascuno di essi.

Più in particolare i componenti del gruppo criminale si approvvigionavano periodicamente di ingenti quantitativi di cocaina nella zona rivierasca per poi concretizzare gli illeciti guadagni in luoghi pubblici del territorio forlivese, dove erano soliti incontrarsi per contrattare le partite di droga da destinare ad altri piccoli spacciatori che a loro volta la cedevano in dosi ridotte ad una fitta rete di consumatori.

Nel corso della fase esecutiva e di perquisizione sono state rinvenute modiche quantità di cocaina e materiale utili al confezionamento (bilancini, carta stagnola e cellophane). L’attività, nel suo complesso, già in precedenza permesso di sequestrare in più riprese circa 2,3 chili di cocaina e marijuana e di appurare numerose cessioni di stupefacenti. Il giudice per le indagini preliminari Camillo Polucci (pm Lucia Spirito) ha firmato sette ordinanze di custodia cautelare: in carcere sono finiti due albanesi di 28 e 33 anni ed un lettone di 23 anni. Ai domiciliari un 27enne albanese ed un italiano di 57 anni. Obbligo di dimora nel comune e di permanenza in casa dalle 21 alle 7 per un 34enne (non ancora rintracciato) e per un 29enne, entrambi albanesi.

2015-03-12_132942-2

Potrebbe interessarti

Commenti (6)

  • Fategliela ingoiare con l imbuto a vedere se schioppano sti delinquenti schifosi che impestano la città

    • io amo la chiarezza

  • Si devano integrare,ci vuole pazienza...ci pagheranno la pensione...

  • Con tutore del bel paese x favorire integrazione

  • Ancora talentuose risorse che ricevono meno di quello che ci danno.

  • Albanesi e droga? Non ci credo! Certo che di delinquenti ne abbiamo importati un bel po!

Più letti della settimana

  • Incidenti stradali

    Ciclista falciato all'ingresso della Tangenziale di viale Roma: è gravissimo

  • Cronaca

    Bimba di un mese muore nella culla: caso di "morte bianca" a Forlì

  • Cronaca

    L'Edera Nuoto piange la scomparsa di Andrea Maltoni

  • Cronaca

    Derubato mentre fa sesso nei pressi della stazione: la ladra trovata e denunciata

Torna su