Gestione dei rifiuti, nasce il Tavolo Paritetico con le associazioni dei consumatori

I rappresentanti delle associazioni dei Consumatori presenti al Tavolo hanno evidenziato l'importanza e la scelta giusta di iniziare questo percorso di "porta a porta" per la salvaguardia dell'ambiente

Su richiesta scritta da parte di Federconsumatori, Adoc e Adiconsum di Forlì-Cesena e Sindacato Pensionati Italiani Spi Cgil di Forlì, si è svolto un incontro nella sede di Alea Ambiente alla presenza del direttore di Alea, Paolo Contò; di Milad Jubran Basir e Giaime Barducci di Federconsumatori; di Fabrizio Foschi di Spi Cgil; di Giorgio Casadei e Pier Giovanni Banchini di Adoc; e Fulvio Biondi per Adiconsum.

I rappresentanti delle associazioni dei Consumatori presenti al Tavolo hanno evidenziato l'importanza e la scelta giusta di iniziare questo percorso di "porta a porta" per la salvaguardia dell'ambiente e per la salute della popolazione. Inoltre, hanno presentato alla Società diverse problematiche emerse dagli associati e dai rappresentati che aspettano riposte sulla carta dei servizi, piano tariffario e produzione dei materiali informativi anche in altre lingue, per facilitare la comprensione e le modalità del conferimento da parte di tutti.

"Le associazioni dei Consumatori e lo Spi Cgil chiedono, inoltre, chiarimenti in merito alle sanzioni per eventuali errori nel conferimento dei rifiuti commessi dagli utenti, hanno sollecitato maggiore trasparenza e tutela delle famiglie incapienti e delle persone in povertà e già seguite dai servizi sociali e sanitari - hanno dichiarato congiuntamente i rappresentanti delle Associazioni dei Consumatori presenti -. E' stato anche chiesto un periodo di transizione per abituare i cittadini a questo cambiamento e di premiare comportamenti virtuosi nella prevenzione dei rifiuti. Infine, è stato richiesto di trovare soluzioni tecniche nelle modalità di utilizzo del servizio da parte dei cittadini".

Contò ha illustrato i vantaggi della raccolta porta a porta: "Strade pulite e libere da cassonetti; una significativa riduzione della produzione di rifiuti, quindi una riduzione di sprechi; una netta riduzione dei rifiuti da inviare a discarica o inceneritore; una percentuale di raccolta differenziata più alta, con conseguente aumento del rifiuto effettivamente recuperato". "Si tratta - ha specificato - di una nuova gestione che non dovrebbe essere vista come un’imposizione, piuttosto come un’opportunità nel contribuire personalmente prendendosi cura dell’ambiente e delle generazioni future".

"Siamo consapevoli - ha evidenziato - di come questa prima fase di avvio della nuova modalità di raccolta dei rifiuti possa generare legittime perplessità e comprendiamo anche le difficoltà che talvolta ci vengono espresse; ciononostante il progetto è stato realizzato partendo da uno studio attento e da un’analisi specifica delle caratteristiche e delle peculiarità del territorio. Ovviamente, essendo ancora in una fase iniziale del servizio si necessitano alcuni accorgimenti per migliorare sempre più. Come in tutti i grandi cambiamenti servono tempo e collaborazione".

Infine, le associazioni dei consumatori, avendo il compito di tutela e difesa dei consumatori, degli utenti e dei risparmiatori e la società Alea hanno concordato di dare vita a un Tavolo Paritetico formato da componenti del mondo delle associazioni dei consumatori presenti sul territorio, per affrontare tutte le controversie e trovare soluzioni in tempi celeri. I rappresentanti dei Consumatori presenti all'incontro hanno ritenuto proficuo il tavolo di lavoro anche alla luce di un percorso futuro di confronto su tutte le problematiche inerenti la raccolta dei rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento