Teatro Diego Fabbri, presentata la nuova stagione: più spettacoli sul palco

La stagione di prosa si apre con il grande classico “Il malato immaginario” di Moliere con la regia di Andrèe Ruth Shammah, a seguire “Il padre”, uno spettacolo che tocca tematiche profonde e attuali

La stagione teatrale proposta quest’anno dal Diego Fabbri è ricca di sorprese e novità. Alla presentazione del cartellone il sindaco Davide Drei ha sottolineato l’importanza culturale e artistica del teatro per la città mercuriale, definendo il Diego Fabbri come una vera e propria istituzione educativa. La direzione artistica composta da Ruggero Sintoni, Claudio Casadio, Claudio Angelini e Lorenzo Bazzocchi ha preparato una stagione piena di spettacoli rivolti a tutte le generazioni, che non mancheranno nei loro obbiettivi ossia un teatro che faccia divertire, riflettere, emozionare e sensibilizzare.

"Il pubblico forlivese è curioso, preparato e attento non servono solo grandi nomi per coinvolgerlo ma, - spiegano i direttori artistici - serve un teatro di spessore:  ecco perché il dovere di presentare testi importanti, soprattutto per i giovani".  In generale la stagione di prosa  prevede otto spettacoli, il 'Contemporaneo' 4 laboratori, 5 incontri ed 8 spettacoli; la Stagione di Danza 5 appuntamenti, il Moderno quest’anno altri 5 spettacoli. La rassegna domenicale dedicata all’Operetta quest’anno vedrà il debutto di una nuova Compagnia e la conferma di altre due molto amate dal pubblico. Anche il Family vedrà l’aggiungersi di uno spettacolo (cinque, quindi), vista la grande richiesta da parte del pubblico.

La stagione di prosa si apre con il grande classico “Il malato immaginario” di Moliere con la regia di Andrèe Ruth Shammah, a seguire “Il padre”, uno spettacolo che tocca tematiche profonde e attuali. Non mancheranno anche spettacoli più leggeri e divertenti come “Due” con Raul Bova e Chiara Francini o la commedia “Questi fantasmi”di Eduardo De Filippo regia di Marco Tullio Giordana.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO: pieghevole2017-2018-2

Ci saranno anche tanti nomi e grandi spettacoli per quanto riguarda il teatro moderno come Mario Gelardi e Roberto Saviano che propongono “La paranza dei bambini”, Simone Cristicchi che torna a Forlì a presentare il suo nuovo lavoro “il secondo figlio di Dio”, “Il casellante” di Andrea Camilleri e Giuseppe Dipasquale, “Human” di Marco Baliani e Lella Costa che pone domande sul tema dell’immigrazione. Per quanto riguarda la danza torna in scena Kataklò con “Eureka”, mentre il balletto di Mosca La Classique ci presenta “Don Chisciotte”. Saranno presenti anche danze più attuali come l’hip hop, grazie ad E.sperimenti dance company, e molto altro.

Non mancherà l’operetta con musiche eseguite dal vivo dall’orchestra e il teatro Comico con grandi nomi della risata come Lillo e Greg nel loro “best of...” ,Vito e Claudia Penoni,Gabriele Cirilli, Panpers e Diana Del Bufalo. Infine la rassegna “Family”, spettacoli dedicati a qualsiasi generazione, per passare del tempo insieme a teatro e godersi performance strabilianti, per citarne qualcuna: “Bubbles” un viaggio nel mondo delle bolle di sapone con Marco Zoppi , “Bucchettino” uno spettacolo che coinvolge da anni bambini di tutto il mondo con la sua particolare messa in scena dove la narratrice farà accomodare il pubblico sopra comodi lettini.