Tecnopolo alla Rocca delle Caminate: maniero medievale diventa la casa della ricerca aerospaziale

Il castello è stato recentemente restaurato con 4.398.242 euro dalla Provincia di Forlì-Cesena, grazie al contributo erogato dalla Regione di 3.078.770

Un’antica rocca medievale ospiterà start up in campo ingegneristico-aerospaziale e Ict, aprendo i propri spazi a conferenze ed eventi scientifici e tecnologici. Inoltre le millenarie mura diverranno la sede di un’International Academy sulle tecnologie aerospaziali. Si tratta della Rocca delle Caminate, dove venerdì è stata inaugurata la nuova sede del Tecnopolo per la ricerca industriale e il trasferimento tecnologico. Al taglio del nastro sono intervenuti il ministro alle Infrastrutture e trasporti, Graziano Delrio, gli assessori regionali Palma Costi (Attività produttive) e Patrizio Bianchi (Università, ricerca e lavoro), il deputato Marco Di Maio, il rettore dell’Università degli Studi di Bologna, Francesco Ubertini, il presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Davide Drei, i sindaci di Meldola e Predappio, Gian Luca Zattini e Giorgio Frassineti nonché Alessandro Talamelli, direttore Centro interdipartimentale di ricerca industriale aeronautica.

"La riapertura della Rocca delle Caminate è un grande risultato per il territorio di Forlì-Cesena - commenta Di Maio -. Si tratta del compimento di un progetto che viene da lontano e di cui va dato merito a chi ci ha creduto anche quando non era popolare farlo, a partire dall'ex presidente della Provincia Massimo Bulbi e dagli amministratori precedenti che con lui hanno lavorato su questo progetto. Un'opera che va nella direzione su cui stiamo investendo a livello nazionale, quella dell'innovazione, della ricerca, del trasferimento tecnologico alle imprese. "È anche un modello di corretta gestione dei fondi di programmazione europea e di capacità di spendere tutte le risorse a disposizione, un'abilità non così diffusa nel nostro Paese".

"Guai però a pensare che si sia tagliato un traguardo - avverte il deputato -; questa è certamente una tappa importante, ma è una tappa intermedia all'interno di un percorso più lungo che deve portare questo territorio in un futuro fatto di nuove opportunità per i ragazzi che studiano qui, per le imprese che qui sono insediate o si insedieranno, per tutta la comunità locale. Gli investimenti sui muri, sugli edifici, sono indispensabili; ma non bastano. Serve riempire quei muri, come si intende fare a Rocca delle Caminate, di energia vitale, di opportunità, di giovani, di occasioni di sviluppo".

Secondo il deputato "bisogna potenziare l'investimento sui nostri di poli di ricerca a partire da quello autorevolmente guidato da Talamelli; scommettere su un rapporto con l'Università sempre più sinergico e soprattutto in una relazione più stretta con le imprese e le scuole superiori per rendere le ricadute di questi investimenti sul nostro tessuto economico sempre più concrete. È una sfida che non ha a che fare con i colori politiche, ma col futuro della nostra comunità; una sfida che il nostro territorio ha già fatto propria e che si vince solo facendo squadra". 

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento