Tentata rapina ai danni di un'anziana per pagarsi la "coca". Il 17enne ora è in comunità

Il ragazzo è stato collocato in una comunità terapeutica, con l’obbligo di rimanervi e seguire un adeguato programma di recupero

Gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale della Questura di Forlì, diretti dal dirigente Stefano Santandrea, hanno notificato un provvedimento di natura cautelare al minorenne ritenuto responsabile della tentata rapina in via Ribolle di qualche giorno fa. Il provvedimento limitativo della libertà personale è stato disposto dal gip del Tribunale per i minorenni di Bologna Anna Filocamo, su richiesta del pubblico ministero Emiliano Arcelli, che ha condiviso in pieno le concrete e precise risultanze investigative prodotte dagli investigatori.

Gli uomini della Questura di Corso Garibaldi in breve tempo hanno ricostruito il caso in esame, nonostante le difficoltà derivanti dall’iniziale mancanza della denuncia della vittima, che non era stata rintracciata nell’immediatezza. Paradossalmente, i poliziotti identificarono prima l’autore della vittima, che si presentò in Questura solo dopo aver accolto l’appello sugli organi di informazione lanciato dagli investigatori. Il ragazzo è stato collocato in una comunità terapeutica, con l’obbligo di rimanervi e seguire un adeguato programma di recupero.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento