Ore 6.08, ancora terremoto: magnitudo 4.5

Ennesima scossa di terremoto in Emilia Romagna. La terra per una decina di secondi alle ore 6.08. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato il terremoto, di magnitudo 4.5 Richter,

Ennesima scossa di terremoto in Emilia Romagna. La terra per una decina di secondi alle ore 6.08. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia ha registrato il terremoto, di magnitudo 4.5 Richter, ad una profondità di 25,6 chilometri tra Cervia e Ravenna (coordinate 44.434°N, 12.354°E, in mare), quindi non nella zona del modenese martoriato dal sisma iniziato con la scossa del 20 maggio scorso alle 4.04.

>>>AGGIORNAMENTI IN TEMPO REALE SU RAVENNA<<<

La scossa è stata particolarmente forte ed avvertita in tutta la Romagna, la litorale Adriatica (anche nella provincia di Ancona) e buona parte del Nord Italia, anche per effetto della profondità dell'epicentro. In città non sono stati segnalati danni, anche se al 115 sono state richieste delle verifiche di stabilità in edifici privati per motivi di cautelativi. Nella notte c'erano state quattro scosse di magnitudo sotto il terzo grado Richter in Emilia. L'ultimo terremoto di magnitudo superiore al quinto grado della scala Richter risale a domenica scorsa.

NUOVA FAGLIA - Francesco Mele, dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), ha spiegato che il terremoto "è stato generato dalla struttura di Malalbergo-Ravenna, che costituisce l'estremità più orientale dell'arco di Ferrara", ovvero la struttura geologica all'origine dei terremoti delle scorse settimane nel ferrarese e nel modenese. RomagnaOggi.it ha intervistato il sismologo, il quale ha osservato che non c'è alcun collegamento con il terremoto in Emilia (leggi l'intervista)

Potrebbe interessarti