Uccisa a fucilate, la triste fine del cervo Belinda

Tragica fine per Belinda, una inoffensivo cervo femmina diventato la mascotte di un intero piccolo paese, Biserno, e di un agriturismo nella zona di Ridracoli, sull'Appennino forlviese

Tragica fine per Belinda, una inoffensivo cervo femmina diventato la mascotte di un intero piccolo paese, Biserno, e di un agriturismo nella zona di Ridracoli, sull'Appennino forlviese, da quando era stata trovata abbandonata appena nata. Qualcuno infatti sabato sera l'ha uccisa a colpi di fucilate, per poi dileguarsi dopo aver caricato la carcassa. La notizia ha sconvolto gli abitanti della piccola frazione di Santa Sofia, orgogliosi di avere un cervo domestico.

Belinda, che spesso dormiva sullo zerbino di un ristorante, infatti si faceva accarezzare e cercava cibo dalle mani di tutti. La gente del luogo è inferocita. Domenica alcune donne del luogo piangevano per la rabbia. Lunedì mattina è partito un esposto all'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nella nebbia parcheggia l'auto e si mette a dormire: ma contromano e nella corsia di sorpasso della Tangenziale

  • Continua il tour romagnolo della Dea Bendata: dopo i gratta e vinci ecco il colpo con la Lotteria Italia

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Bel regalo di Natale in anticipo: gratta e vince una bella somma col 46 di Valentino Rossi

  • Maltempo, le piogge concedono una tregua: superato il picco di piena del Montone

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

Torna su
ForlìToday è in caricamento