Un seminario dedicato alla commemorazione della Shoah

Oltre a diversi docenti universitari e ai sindaci di Bertinoro Nevio Zaccarelli e di Predappio Giorgio Frassineti, ha relazionato anche il vice-presidente della Provincia di Forlì-Cesena Guglielmo Russo.

Si è tenuto martedì mattina in sala Nassirya il seminario di alti studi dedicato alla commemorazione della Shoah e allo sterminio del popolo ebraico, sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica e il patrocinio dell’Assemblea Legislativa dell’Emilia-Romagna. Il seminario, che rientra nel quadro  delle celebrazioni della Giornata della Memoria 2012 (rinviato a causa delle neve), è stato organizzato dal Polo scientifico-didattico di Forlì dell’Università di Bologna, in collaborazione con il Comune di Forlì, la Provincia di Forlì-Cesena, la Fondazione A.Lewin e ‘Una città’.
 
Mordechay Lewy, ambasciatore di Israele presso la Santa Sede, è stato l’ospite di onore del seminario di alti studi, incentrato sul tema “La ritualizzazione della memoria e la rappresentazione del diniego”. Oltre a diversi docenti universitari e ai sindaci di Bertinoro Nevio Zaccarelli e di Predappio Giorgio Frassineti, ha relazionato anche il vice-presidente della Provincia di Forlì-Cesena Guglielmo Russo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Si è parlato di ritualizzazione della memoria - commenta Russo -. Il rischio di una memoria cristallizzata e il progressivo venir meno dei testimoni diretti consegna, a noi contemporanei, un grande compito: quello di mantenere una memoria della Shoah che resti viva e attuale. E’ un dovere etico e politico per noi trasmettere alle nuove generazioni il senso dell’orrore di quella persecuzione, che non può essere reso solo da un libro di storia. Peraltro, l’Europa non ha ancora fatto i conti fino in fondo con lo sterminio sistematico dei popoli, lo dimostrano anche le pulizie etniche nei Balcani, consegnate alla storia appena una decina di anni fa”.
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Coronavirus, tre nuovi tamponi positivi. Un'infermiera colpita per la seconda volta dal virus

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Pauroso schianto all'incrocio sulla via Emilia, un'auto si ribalta: due feriti

  • "Picchiato con calci e pugni": paura sotto la torre dell'orologio, 23enne ferito

Torna su
ForlìToday è in caricamento