Università, dodici professionisti Irst ammessi a due eccellenti dottorati di ricerca

I due dottorati saranno fondamentali per ampliare le conoscenze dei professionisti

Sono ben dodici, fra medici e ricercatori dell’Istituto Tumori della Romagna (Irst) Irccs, ad aver superato il concorso selettivo e ad essere stati ammessi al 35esimo ciclo dei dottorati intersettoriali in Oncologia, Ematologia e Patologia e in Scienze Biomediche e Neuromotorie dell’Università di Bologna. I due dottorati saranno fondamentali per ampliare le conoscenze dei professionisti fornendo loro strumenti e conoscenze avanzate rispettivamente sulla ricerca scientifica, principalmente quella traslazionale, e in campo di biologia cellulare a 360 gradi; inoltre potranno frequentare seminari di alto profilo scientifico con ricercatori di fama internazionale, inclusi premi Nobel e approfondire le proprie competenze trascorrendo un periodo all’estero in Università e laboratori di ricerca di particolare rilevanza.

 “È un onore per il nostro Istituto - dichiara Giovanni Martinelli, direttore scientifico Irst Irccs - vedere tutti i nostri professionisti che hanno partecipato alla selezione, essere ammessi a questi due eccellenti dottorati superando una prova affatto facile. È per noi un segno importante che attesta come i nostri ricercatori abbiano le qualità e la formazione per ambire a dottorati di questo tipo ma, allo stesso tempo, che la possibilità di fare ricerca in Irst è reale e gratificante. L’Istituto sarà, infatti, una delle sedi in cui i dottorandi potranno svolgere attività di ricerca durante questo percorso formativo, progetti che daranno certamente un grande contributo agli studi sul cancro e apriranno nuove possibilità terapeutiche per i nostri pazienti".

"La maggior parte di questi progetti è fortemente innovativa e competitiva e sono certo che porterà a una notevole produzione scientifica e a brevetti utili non solo all’Università ma anche all’Irst stesso - continua Martinelli -. Inoltre, questa non solo sarà occasione per consolidare la stretta collaborazione già in essere tra l’Università di Bologna e il nostro Istituto, ma potrebbe rappresentare anche un viatico per creare ulteriori collaborazioni con altre Università, aprendo le porte dei nostri laboratori e mettendo a disposizione di tutti i ricercatori dottorandi le nostre attrezzature d’avanguardia".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I professionisti Irst risultati idonei sono Martine Bocchini, Matteo Canale, Claudia Cocchi, Alberto Farolfi, Lorena Gurrieri, Laura Matteucci, Manlio Monti, Ilario Giovanni Rapposelli, Federica Recine, Sofia Battisti, Marianna Ricci e Martina Valgiusti .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Incidente con la moto durante la lezione di scuola guida: 17enne trasportato al Bufalini

Torna su
ForlìToday è in caricamento