Università, si presenta il Master in Counselling Socio-Educativo

Il master è organizzato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per iniziativa della Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli”, in collaborazione con l’Istituto “Nino Trapani” di Neuroscienze e Gestalt e alla cooperativa educativa Kaleidos

Il 22 gennaio, partirà il Master universitario di primo livello in Counselling Socio-Educativo, con il convegno di presentazione dal titolo “Nuovi orizzonti del prendersi cura: Gestalt Therapy e Neuroscienze”, dalle ore 18 alle ore 20 nella sede del seminario diocesano di Forlì, in via Lunga 47. La “lectio magistralis” sarà tenuta del professor Giovanni Salonia, psicoterapeuta e teologo, direttore della Scuola di Specializzazione Gtk e docente universitario. Seguirà la relazione della prof.ssa Paola Argentino, medico, psichiatra, psicoterapeuta e direttore della Scuola di Counselling Int e docente universitario. Presente e modera il professor Gilberto Borghi, pedagogista clinico, formatore e docente Issr Forlì.

Il master è organizzato dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma, per iniziativa della Facoltà di Medicina e chirurgia “A. Gemelli”, in collaborazione con l’Istituto “Nino Trapani” di Neuroscienze e Gestalt e alla cooperativa educativa Kaleidos. Si tratta di un corso biennale, con l’esame finale che consente l’acquisizione del titolo di Counsellor di Base e l’accesso al terzo anno di specializzazione per l’acquisizione del titolo di Counsellor Professionale. Il Corso si rivolge a chiunque abbia conseguito una laurea magistrale o triennale e, solo per il 2020-21, anche per coloro che sono in possesso di diploma di scuola secondaria superiore e a giudizio della Commissione di Valutazione abbiano un curriculum di vita e di impegno nelle relazioni di aiuto valido per l’accesso al percorso di studi.

Il Master in Counselling socio-educativo è indirizzato a chi desidera acquisire la formazione e il titolo necessari a svolgere tale professione, ma anche a tutti coloro che, avendo incarichi di cura e di guida, hanno bisogno di strumenti teorico-pratici per un efficace svolgimento del proprio servizio e delle proprie mansioni relazionali. Articolato in moduli sui temi del miglioramento e potenziamento (empowerment) delle competenze comunicative e relazionali, del sostegno alle coppie, alle famiglie, ai bambini e agli adolescenti, del saper guidare i gruppi e supportare persone e famiglie in difficoltà relazionale, fornisce anche tutti gli strumenti deontologici necessari per l’avvio della professione del counselling e per la collaborazione con enti e agenzie educative e prosociali. La cornice teorica di riferimento è quella della Gestalt Therapy integrata con le prospettive delle recenti ricerche delle neuroscienze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

  • Travolta sulle strisce in viale Roma: trasportata d'urgenza al Bufalini

Torna su
ForlìToday è in caricamento