Vandali in azione, i muri della città imbrattati: cancellate oltre 150 scritte anno scorso

Si moltiplicano le scritte sui muri in città. Nonostante le operazioni di pulizia, nell'ambito della campagna "Sbianca la scritta", i vandali sono entrati nuovamente in azione con vernice spray: le scritte spaziano da offese, a simboli anarchici, a graffiti, a messaggi di amore

Si moltiplicano le scritte sui muri in città. Nonostante le operazioni di pulizia, nell'ambito della campagna “Sbianca la scritta”, i vandali sono entrati  nuovamente in azione con vernice spray: le scritte spaziano da offese, a simboli anarchici, a graffiti, a messaggi di amore. L'intervento  di pulizia della Polizia municipale, effettuato anche in collaborazione con il personale della Associazione Forlì Emergenza, ha permesso la cancellazione di 20 scritte, da inizio anno. Nei primi 3 mesi del 2014 sono arrivate 6 segnalazioni di cittadini.

Come segnalato da un nostro lettore, la zona di piazza Orsi Mangelli è una delle più colpite da questo genere di degrado. Le scritte compaiono in molteplici zone di Forlì, anche in centro: all'inizio di corso della Repubblica, gli imbrattatori se la sono presi con la Digos, in via Missirini, con l'iniziativa “Sbianca la scritta”, 'accusata' di censura. Presi di mira anche i muri di via Valzania, accanto alla vetrina della concessionaria auto. Nel 2013 gli interventi di cancellazione hanno eliminato 159 imbrattamenti: attraverso le segnalazioni di degrado al Comune, tramite il sito web, sono arrivate 29 comunicazioni anno scorso.

“Non abbiamo notato un aumento di questo genere di vandalismi – spiega a Forlitoday il comandante della polizia municipale di Forlì, Elena Fiore -  il trend ci sembra lo stesso degli ultimi anni. Noi interveniamo su segnalazione o di nostra iniziativa, ovviamente, se i muri sono di proprietà del Comune, è più semplice. Se si stratta di privati, o edifici pubblici non comunali, o addirittura, sottoposti a vincoli della soprintendenza, diventa più complicato. Se ci sono scritte offensive vengono cancellate velocemente”.

Il reato è perseguibile d'ufficio e viene segnalato alla Procura della Repubblica, anche se è difficilissimo trovare i colpevoli. Sulla zona del centro commerciale i Portici, particolarmente colpita da ogni forma di degrado, Fiore ricorda che “è una delle zone di maggiore attenzione nei controlli del nucleo antidegrado, che la pattuglia 2-3 volte a settimana, oltre ovviamente ai normali controlli dei vigli di quartiere”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il colpaccio da oltre 67 milioni: si consola con una bella vincita

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

  • Elezioni, i programmi a confronto in 7 domande uguali per 7 candidati: queste le loro priorità e proposte

Torna su
ForlìToday è in caricamento