Via Ravegnana chiusa, chiesti bus straordinari: "Servizio inservibile per gli studenti"

"In questi giorni, mi sto facendo portare a scuola in macchina, quindi oltre ad avere buttato nel bidone i soldi dell'abbonamento, devo anche pagare la benzina"

La chiusura di via Ravegnana a causa del drammatico crollo della chiusa San Bartolo, con la morte di un tecnico, sta causando anche consistenti problemi alle migliaia di pendolari forlivesi e ravennati che si spostano tra le due città. Particolari disagi anche per chi si avvale del trasporto pubblico, con pesanti disagi che, però, a detta di alcuni pendolari potrebbero essere allevati con l'istituzione di alcune corse straordinarie che sono state chieste a Start Romagna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spiega un studente: "Non è necessario specificare i disagi che questa chiusura sta portando, soprattutto al trasporto pubblico. In questi giorni, infatti, la linea 156 che collega Ravenna a Forlì sta subendo dei ritardi pazzeschi; non tanto al pomeriggio, al rientro da scuola, ma soprattutto la mattina. La linea infatti nell'orario delle 7.23 da Durazzanino, passa con ritardi superiori a 50 minuti, causando non pochi disagi agli studenti che tutti i giorni la devono prendere per recarsi a scuola, e che devono arrivare puntuali alle 8. Da studente ho chiesto a Start Romagna come hanno intenzione di risolvere il problema, la loro risposta è stata che l'autobus fa un percorso alternativo, ovviamente più lungo, e che quindi è normale che l'autobus arrivi con dei ritardi. Dopo la mia proposta di far partire prima l'autobus da Ravenna o di introdurne uno che faccia in modo di portare, sia gli scolari, che i pendolari in tempo a Forlì; mi è stato risposto che "i piani alti" lo sanno ma non vogliono intervenire, perchè secondo loro "va bene così". In questi giorni, mi sto facendo portare a scuola in macchina, quindi oltre ad avere buttato nel bidone i soldi dell'abbonamento, devo anche pagare la benzina. Mi auguro che Start Romagna risolva il problema in prima possibile, visto che i lavori andranno avanti fino all'anno prossimo e che rispondano ai miei reclami invece di buttarli nel cestino e facendo finta di niente".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Forlì usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Giugno 2020 il meno caldo degli ultimi nove anni. Ora il break temporalesco: "Non si escludono fenomeni violenti"

Torna su
ForlìToday è in caricamento