Santa Sofia, giro di vite contro i vandali: al Parco della Resistenza si sono accese le telecamere di videosorveglianza

I dispositivi, spiegano dall'amministrazione comunale, "saranno di supporto anche a tutte le forze dell’ordine per qualsiasi attività di deterrenza, prevenzione e controllo"

Un'azione per scoraggiare gli atti di vandalismo e garantire la sicurezza. Da qualche giorno nel Parco della Resistenza sono state attivate alcune telecamere di videosorveglianza, apparecchiature tecnologicamente avanzate, che avranno l’obiettivo di tutelare maggiormente i fruitori del Parco e poter sorvegliare le zone che fino ad oggi sono state interessate da atti vandalici e deturpazione degli spazi pubblici. I dispositivi, spiegano dall'amministrazione comunale, "saranno di supporto anche a tutte le forze dell’ordine per qualsiasi attività di deterrenza, prevenzione e controllo".

Il progetto rientra nell'ambito dell'intervento identificato come "Lotto 3", che prevede la riqualificazione del parco storico della residenza Giorgi, in possesso del Comune di Santa Sofia. Tra le opere di riqualificazione previste nell'intervento anche la pulitura del muro di cinta in pietra e la sua ricomposizione nelle parti danneggiate; il ripristino dei muretti a secco interni e dei percorsi pedonali che si snodano su tutta l'area del parco. Tra gli interventi anche nuovi arredi ed un rinnovato impianto di illuminazione, oltre alla manutenzione straordinaria delle piante presenti. 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Punta un euro su un gratta e vinci e non crede ai propri occhi: il "Sette e mezzo" è fortunato

  • Nel weekend tornano freddo e neve, ecco dove sono attesi i fiocchi. Ma l'inverno non decollerà

  • E' confermato il ritorno della neve, ecco dove sono attesi i fiocchi bianchi: allerta "gialla"

  • Donna in carrozzina investita sulle strisce pedonali mentre attraversa vicino al supermercato

  • Pit stop "stupefacente" dal gommista: la Squadra Mobile scopre il canale della droga per Forlì

  • Porta l'auto dal meccanico e dal cofano spunta una micia: "E' una gatta di casa, cerchiamo la sua famiglia"

Torna su
ForlìToday è in caricamento