Aeroporti, Bologna dice no alla società unica

Il consiglio d'amministrazione della Sab di Bologna ha votato contro l'ipotesi di aggregazione con Forlì: fallisce nuovamente il tentativo della Regione di costruire un sistema aeroportuale unico. La Seaf di Forlì va in liquidazione

Il matrimonio dei cieli tra Bologna, Forlì e Rimini, non si farà. Lo ha deciso il consiglio d'amministrazione di Sab, la società di gestione dell'aeroporto "Marconi" di Bologna, ponendo definitivamente la parola fine sul progetto di sistema regionale degli aeroporti. Una scelta che avrà un impatto molto rilevante soprattutto sull'aeroporto di Forlì, la cui società di gestione, la Seaf, verrà messa in liquidazione tra pochi giorni poichè non ci sono più le condizioni economico-finanziarie per proseguire l'attività.

I sindacati hanno già avanzato le loro richieste e precisano di volere la ricollocazione del personale attualmente impiegato allo scalo, come impegno prioritario dei soci di Seaf (Comune, Provincia, Regione, Camera di commercio). Le prime reazioni politiche sono da parte del PdL, che lamenta che "in otto anni sono stati spesi 40 milioni di euro".


Anche per Rimini la situazione non appare essere tanto più rosea. Tra le motivazioni che hanno portato al 'no' bolognese all'alleanza dei cieli con i due aeroporti romagnoli, infatti, c'è che Aeradria (società di gestione del "Fellini") presenta un'esposizione molto elevata nei confronti delle banche, il che non offre le garanzie necessarie a Bologna per compiere l'investimento. Tuttavia, il sindaco di Bologna Virginio Merola, mentre è categorico sul Ridolfi, per il Fellini si limita ad un "vedremo", in attesa di nuova documentazione.

Bocche cucite sul versante istituzionale. Di certo si sa solo che venerdì l'assemblea dei soci di Seaf deliberarà il primo passo verso la definitiva liquidazione, che dovrebbe avviarsi a tutti gli effetti con una successiva assemblea dei soci nei prossimi giorni. Lo ha annunciato lo stesso sindaco di Forlì Roberto Balzani.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (34)

  • Avatar anonimo di babbonatale
    babbonatale

    Mi auguro di tutto cuore che gli ex dipendenti dell'areoporto di Forlì trovino al più presto un lavoro (mi verrebbe da dire: dove si lavora sul serio! Aggiungendo però che non è polemica rivolta a Loro). Per quanto riguarda invece la chiusura dell'areoporto, secondo me è una buona notizia e spero che le valanghe di milioni di euro risparmiate nei prossimi anni vengano utilizzati per il sociale, la cultura, ecc. ecc.....un areoporto a Forlì, MADAIIIIIIII!!!!!

  • Avatar anonimo di Tottii
    Tottii

    Va a finire che alla fine della fiera la chiusura del rodolfo sia detto dalla necessita' di trovare qualche poltrona ai nostri politici comunali per sistemarsi in aree delle altre provincie romagnole.....mi spiego ....fallisce il rodolfi....mi assicurano qualche poltrona a Rimini magari nel consiglio di qualche societa' partecipata dalla girone e dalla provincia....qualche universita', qualche area fiera vedi Rimini.....per non parlare dell'universita... Vediamo a fine mandato che cosa si meterannoa fare i ns politici governatori e gli assessori ..bella domanda vero?

  • Avatar anonimo di Fiori
    Fiori

    Abbiamo una amministrazione penosa che politicamente non conta nulla basta guardare: chiusura aeroporto ridolfi, piano neve assente e citta allo sbando, casa di riposo zangherii abbandonata alla sua trasformazione, viabilita' in programma nulla (stanno solo prendendo meriti dalla vecchia amministrazione perche' questa ai posteri non lascera' nulla), eventi importanti come concerti al palafitta che si spostano a Cesena per qualche cavillo burocratico ed comune, per non parlare dei due omicidi in centro storico, San mercuriali ritornato in mano dei delinquenti, l'apertura dell'iper e ce ne sarebbero una infinita', ma in compenso, festa del centenario, letture su Garibaldi. E mentre si faceva tutto questo la nostra amata Forli scendeva nella miseria piu' buia. Ultima osservazione prima che mi sala la rabbia: ma cosa ci stanno a fare ENAv, itaer e ingegneria aerospaziale?. Sindaco ma glielo hai detto in regione di queste due eccellenze o te ne sei dimenticato completamente?. Lasciamo stare il posto da presidente di qualche universita' in zona Forli-Cesena, Rimini e Ravenna altrimenti il fallimento dell'aeroporto mi Sto arrivando! Puzza di bruciato.........buon lavoro se ancora ne avete voglia tanto danno più danno meno che problema ce'...e intanto a Faenza fanno ponti sull autostrada, Imola cresce a vista d occhio, Rimini e Cesena si sviluppano....loro si che possono avere due accessi all'autostrada noi neanche la rotatoria in uscita dalla nostra autostrada! 

  • Avatar anonimo di fabio Fabio
    fabio Fabio

    Purtroppo, era una sentenza scritta già da diverso tempo. Questa è l'ennesima dimostrazione del FALLIMENTO dei nostri politici locali che sono semplicemente dei burattini pilotati dalla volontà della regione emilia romagna. Si poteva gestire questa DRAMMATICA situazione in maniera diversa già da parecchio tempo; bisognava PRIVATIZZARE subito buttando fuori i vari enti locali che hanno di fatto portato VOLONTARIAMENTE la SEAF alla liquidazione. Per esempio, non ho ancora capito perchè uno stimato cardiologo (il Dott. Franco Rusticali) sia stato messo a dirigere un aeroporto quando dirigeva molto meglio un reparto ospedaliero... Questo è il risultato di quello che ci meritiamo noi Forlivesi.... La mia più sincera solidarietà ai lavoratori dell'aeroporto di Forlì e a tutti quegli imprenditori che a suo tempo hanno creduto in questo progetto creando strutture e posti di lavoro che ruotavano attorno all'aeroporto. VERGOGNA per tutti quei burocrati che hanno di fatto staccato la spina del Ridolfi.

  • E' tutto vero quello che dice Plutonio con un'aggravante: Forlì non ha una sua coscienza, non ha un concetto di comunità, ognuno qui pensa al proprio orticello, punto. E questi sono i risultati. Ho l'impressione che non sarà finita qui. Svegliaaaaaaaaaaaaaaaaa !!!!!!

  • Non so se mi fanno più pena gli "amministratori" responsabili di questo scempio o i concittadini che li plaudono. Se ci fosse qualcuno coi maroni da domani i cari riminesi e ravennati l'acqua la pagherebbero 5 euro al litro e quest'estate i turisti si farebbero la doccia di sabbione. Così si fa politica, e al diavolo questi concetti di Area Vasta e pippe varie quando alla fine chi se lo prende in quel posto siamo sempre noi. Ma porca miseria, ma c''è l'avete un po' di orgoglio e voglia di indipendenza o avete dei complessi di inferiorità tali da pensare che un qualunque Errani/Balzani/Rusticali sia una specie di Napoleone moderno?!? Devono avervi fatto un bel lavaggio del cervello da piccoli, secondo me non andate nemmeno al bagno senze un "vasto" consenso. Perdenti.

    • Avatar anonimo di fabio Fabio
      fabio Fabio

      questi purtroppo sono i politici che noi Forlivesi ci meritiamo.....

  • Avatar anonimo di Marco
    Marco

    Speriamo che tutti si ricordino lo scempio alle prossime elezioni.......vergogna. I vostri manager troveranno subito una nuova scrivania, gli operai e chi ha Investito di tasca propria rimarra solo debiti vergogna a tutti I politici almeno ora vergognatevi quando uscite di casa...

  • Avatar anonimo di Twittina
    Twittina

    Quindi il carnevale dell'aereoporto salta?

  • Eh si qualcosa che non è andato c'è.Penso che allontanare la SAVE sia stato il colpo definitivo.L'aeroporto in sè poteva non essere un buco qualora fosse stato getito in modo manageriale "reale" e non asecondando ideologie ormai defunte.Gli sbagli,nei Paesi politicamente evoluti ,si pagano.Dipende se l'Italia è o no un Paese politicamente evoluto.Sul resto ognuno puo' rimanenre della propria idea ..ma il bene comune in una comunità va perseguito con l'interesse e l'azione di tutti e non solo di una oligarchia che comanda e gli altri a guardare cosa succede senza nessuna possibilità di interagire ........già l'evoluzione politica...cosa mai sarà ???

  • Questo è il ringraziamento di Bologna per avergli fornito la pista quando erano chiusi per ristrutturare la loro? (peraltro era facile capire come ci avrebbero ripagato, visto che nei biglietti delle compagnie aeree del tempo c'era scritto Bologna Est e non Forlì!!) Comunque, caro Errani, ricordati che queste operazioni segneranno la fine del consenso al PD alle prossime elezioni, non solo da Forlì ma da tutta la Romagna!! E questo vale molto di più di quei quattro soldi che dovevate destinare al salvataggio dell'aeroporto.

  • Avatar anonimo di Attilla
    Attilla

    Che vergogna siamo riusciti a spender soldi per fare la provincia a Rimini. E grazie alla scadenza qualita' dei ns politici locali siamo riusciti a perdere anche l'aeroporto! Che tristezza tutti quei soldi per fare una tangenziale (l'unica al mondo che passa sotto un aeroporto). Quanti soldi buttati via.. Non e' il caso che tutti si facciano da parte

    • unica tangenziale sotto un aeroporto in Italia, nel mondo ne esistono un sacco   ;-) E comunque concordo, tutti soldi buttati via...   >:-(

  • Avatar anonimo di alberto
    alberto

    per la spiacevole conclusione della vicenda seat, occorre ringraziare prima di tutto il presidente errani, forse troppo impegnato nelle vicende che lo vedono coinvolto assieme al fratello a ravenna. non ha voluto cedere l'areoporto alla offerta proveniente dal veneto per mantenere l'autonomia regionale, ma più probabilmente perchè temeva che un privato sottraesse voli alla sua amata bologna. un grazie particolare alle locali istituzioni, ai soci di maggioranza, ai nostri amministratori. dov'era l'ex sindaco e ex presidente della seat? cosa ha fatto prima delle .... tardive dimissioni??? mai sentito; e l'attuale sindaco professore??? ancora una volta ha evidenziato notevoli capacità manageriali, lungimiranza e ascendente nei confronti dei poteri regionali. il nostro professore e la sua amministrazione, dopo aver sprecato una montagna di soldi pubblici, lamenta tagli e finanziamenti e a compensazione aumenta le tasse ai forlivesi. BRAVO "cinque anni di solitudine"?? noi purtroppo li abbiamo vissuti in sua ... compagnia alberto

  • uno spreco, lo sostniamo da decenni. W la spending review. penso che area vasta, politiche territoriali, significhi identificare in un territorio le cose da valorizzare, in romagna per esempio ravenna ha il porto, la fiera poteva essere cesena, l'aeroprto a rimini, il polo universitario forlì, invece il campanilismo ha portato ai doppioni che si rivelano fallimentari

  • Avatar anonimo di Scipione L'Africano
    Scipione L'Africano

    Lo dico sempre che Forlì è morta.

    • Avatar anonimo di fabio Fabio
      fabio Fabio

      Hai ragione....Forlì è morta già da troppi anni.....vedi il centro storico... Adesso cosa faranno la moschea al posto della pista del Ridolfi?

  • Avatar anonimo di R: Aeroporti, Bologna dice no alla società unica
    R: Aeroporti, Bologna dice no alla società unica

    'un aeroporto inutile solo per il trasporto di exstracomunitari dall EST senza un volo nazionale ,chiudetelo subitoooooo

    • da come hai scritto extracomunitari, si direbbe che anche tu sei sceso da un volo proveniente da tirana!

    • Avatar anonimo di Fra
      Fra

      Ma che commento è? Guarda che all'est ci vanno gli italiani per fare affari = pagare di meno la manodopera... Ma roba da pazzi il razzismo.

  • finalmente, speriamo sia l'ultima tappa dell'agonia di questo carrozzone mangiasoldi... con tutti quelli che sono stati buttati potevamo pagare gli stipendi dei dipendenti a vita senza farli lavorare un solo giorno! E che dire dei soldi buttati per costruire la tangenziale sotto l'aeroporto?!? Siamo proprio in Italia...

  • Avatar anonimo di Caronte
    Caronte

    Ecco adesso abbiamo fatto il posto per il festival dell'unita'....vergogna a tutti i nostri amministratori che non hanno saputo gestire la situazione quando si era ancora in tempo, che bruciano soldi nostri,che creano disoccupazione e che si sottomettono sempre a Bologna come dei servi...bravi!!

  • Non sono così convinto che sia finita. Ma se realmente così fosse perche' non proviamo a fare di Forlì, viste le eccellenze presenti nel settore (Itaer - Enav) una piccola Houston ? O prima o poi ci facciamo portare via anche quelle ?

    • > perche' non proviamo a fare di Forlì, viste le eccellenze presenti nel settore (Itaer - Enav) una piccola Houston ? Nel senso di "Houston, abbiamo un problema"? :)

      • > > perche' non proviamo a fare di Forlì, viste le eccellenze presenti nel settore (Itaer - Enav) una piccola Houston ? > Nel senso di "Houston, abbiamo un problema"? ABBIAMO UN GROSSO PROBLEMA, HOUSTON!

        • Avatar anonimo di Verità
          Verità

          Eccellenze ITAer e ENAV? indagherei un pò più a fondo prima di dire certe eresie.

        • Simpatici....entrambi, pero' abbiamo un polo di eccellenza nel settore aeronautico non vorrei andasse disperso tutto qua.

  • Eccoci qua ad aprire gli occhi su un fatto conclamato da anni "il BUCO NERO aeroporto di Forlì" se fosse stata un azienda privata avrebbe chiuso i battenti da un pezzo e invece tutti noi abbiamo pagato pagato pagato e ripagato i debiti ,ora..... il buco nero finalmente chiude ma si è inghiottito un mare di soldi pubblici pagati da noi ,concordo con liberamente .

  • un fatto doloroso, ma finalmente la fine di un'agonia. Non credo che Forlì perda un gran ché, diciamolo: a Forlì un aeroporto non serve più di tanto, si può andare benissimo a Bologna e a Rimini senza drammi. Utilizziamo invece queste risorse che si liberano per spingere su settori che veramente danno ricchezza e lavoro alla città e non a quell'inutile cattedrale nel deserto.

    • E quali sono i settori che danno ricchezza alla città! A me sembra sia una città morta.

  • VERGOGNA, vergogna, vergogna, vergogna, vergognaaaaaa

  • Avatar anonimo di LiberaMente
    LiberaMente

    Finalmente, spero che questa brutta storia sia finita sul serio. Io non sono in generale un simpatizzante della delazione, ma cambio atteggiamento quando si tratta di fare urtare uno contro l'altro gli strati della pubblica ammistrazione.  Poichè nella vicenda SEAF sono stati bruciati milioni di euro di denaro pubblico, in alcuni casi erogati con provvedimenti per i quali i consiglieri votanti possono essere chiamati a rispondere con risorse proprie nel caso sia certificato il danno dalla Corte dei Conti (in pratica possono chiedere i soldi indietro a chi ha votato a favore), io invito a segnalare lo spreco all'indirizzo che il governo ha messo a disposizione per ricevere suggerimenti sui tagli da effettuare (la cosiddetta "spending review";) e, anche, inviando una mail alla Corte dei Conti. Per il governo: http://www.palazzochigi.it/scrivia/RedWeb_Form.htm Per la Corte dei Conti: procura.regionale.e.romagna@corteconti.it Magari, se le segnalazioni saranno tante, per una volta sarà minacciato da Equitalia chi a Forlì ha sempre pensato di poter regalare soldi non suoi agli amici dei suoi compagni, senza subirne le conseguenze.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    L'ultima corsa: Daniele Casamenti non ce l'ha fatta. Donati gli organi

  • Sport

    Un regalo della difesa biancorossa regala la vittoria alla Samb

  • Eventi

    Se a Sapeur c'è il cibo, alla Notte Verde c'è l'acqua: tutti gli eventi del weekend

  • Cronaca

    Dopo lo specchietto, quella dello sdraio: tentata truffa al parcheggio dell'ospedale

I più letti della settimana

  • L'ufficio postale di Forlì Centro tra i migliori del Nord Italia

  • "L'Astor Poltrone e Divani non è tra le aziende vicine alla chiusura"

  • Cento anni per Bronchi Combustibili: un libro celebra il secolo di vita

  • Giorgio Cangini eletto nuovo presidente del Comitato Piccola Industria Confindustria

  • Dimostrazioni, esposizioni e degustazioni: Cna partecipa alla Notte Verde

  • Lusetti, Riotta, Russo e Ratti a Forlì per l'anteprima della Biennale dell'Economia Cooperativa

Torna su
ForlìToday è in caricamento