Il territorio continua a crescere: occupazione sopra la media nazionale

E' quanto annuncia il presidente della Camera di Commercio, Alberto Zambianchi, presentando l'andamento dell'economia locale del 2016

Il sistema produttivo della provincia di Forlì-Cesena "sta proseguendo la sua risalita realizzando performance sempre più diffusamente positive". E' quanto annuncia il presidente della Camera di Commercio, Alberto Zambianchi, presentando l'andamento dell'economia locale del 2016. I dati aggiornati rilevano un rallentamento della perdita di imprese, un’annata agraria complessivamente meno critica delle precedenti, una crescita diffusa della produzione (con valori nettamente positivi nei principali comparti del settore manifatturiero e nelle imprese maggiormente strutturate) qualche lieve segnale positivo nella difficile situazione del settore delle costruzioni, vendite nel commercio al dettaglio stazionarie, esportazioni in aumento ed una stagione turistica positiva. Tra le note negative va sottolineato il calo dei prestiti alle imprese e l’incidenza delle sofferenze.

LA CRESCITA CONTINUERA' - Pur non essendo tornati pienamente ai livelli pre-crisi, i dati sull’occupazione e sulla disoccupazione si confermano migliori di quelli regionali e nazionali. Nel complesso gli scenari predisposti da Prometeia (riferiti a ottobre) prevedono un aumento del valore aggiunto provinciale dello 0,9% per il 2016 e dell’1,1% per il 2017, trend in linea con quello regionale e migliore di quello nazionale. “Nonostante la complessità e l’incertezza che caratterizzano lo scenario generale e nonostante le note difficoltà del nostro Territorio - afferma Zambianchi - i dati più recenti evidenziano che il sistema produttivo della nostra Provincia sta proseguendo la sua risalita realizzando performance sempre più diffusamente positive".

LE STRATEGIE - "Un percorso difficile che la Camera di Commercio ha sempre sostenuto operando scelte coraggiose e precise e affrontando, insieme alle imprese e al territorio, le fasi di sviluppo e anche quelle di crisi - aggiunge -. In particolare, nel difficile periodo 2009-2016, caratterizzato da una crisi prolungata e da una profonda trasformazione finanziaria, economica e sociale, la Camera ha attuato strategie mirate a sostenere lo sviluppo e la competitività, attraverso azioni e interventi articolati (33.700.000 euro di interventi diretti sull’economia e 8.496.000 di euro stanziati per il sostegno al credito)".

LUNEDI' LA NUOVA CAMERA DI COMMERCIO - "La scelta operata, dal Consiglio di questa Camera, un anno fa, di aderire al progetto di autoriforma del Sistema Camerale, promuovendo l’accorpamento con la Camera di Rimini, che lunedì prossimo porterà alla costituzione della Camera di commercio della Romagna-Forlì-Cesena e Rimini, rispecchia la volontà di dare una risposta concreta alla richiesta di riforme istituzionali e di trasformare in opportunità le limitazioni imposte (il taglio del 50% delle entrate) - conclude Zambianchi -. Nasce una nuova realtà istituzionale che sarà in grado di supportare in modo sempre più efficace e razionale le imprese dei Territori nell’affrontare le difficoltà del presente e le sfide de futuro".

continua nella pagina successiva ====> I DATI IN SINTESI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento