La fotografia dell'economia locale: oltre il 68% dei cittadini ha un lavoro

I dati più aggiornati rilevano un rallentamento della perdita di imprese, un’annata agraria complessivamente meno critica delle precedenti

Il sistema produttivo della provincia di Forlì-Cesena prosegue la sua lenta risalita verso performance sempre più diffusamente positive, nonostante il peggioramento dello scenario generale. Questo, in sintesi, quanto emerge dalle analisi dell’Osservatorio Congiunturale della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, implementato e aggiornato dall’Ufficio Statistica e Studi. "Anche se lo scenario generale è complessivamente peggiorato - dichiara Alberto Zambianchi, presidente della Camera di Commercio di Forlì-Cesena - il sistema produttivo della nostra provincia prosegue lentamente, ma concretamente, la sua risalita realizzando performance sempre più diffusamente positive. In questo contesto, la Camera di Commercio, nonostante la riduzione delle risorse disponibili, continua la sua azione con iniziative mirate a sostenere gli imprenditori e i lavoratori che, con il loro impegno, creano ogni giorno valore e prospettive per il nostro Territorio".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I dati più aggiornati rilevano un rallentamento della perdita di imprese, un’annata agraria complessivamente meno critica delle precedenti, una crescita diffusa della produzione con valori nettamente positivi nei principali comparti del settore manifatturiero e nelle imprese più strutturate, qualche lieve segnale positivo nella difficile situazione del settore delle costruzioni, un lieve aumento delle vendite nel commercio al dettaglio, un leggero aumento delle esportazioni e una tenuta del turismo rispetto alla buona annata precedente. Tra le note negative va sottolineato il calo dei prestiti alle imprese dovuto principalmente alla diminuzione della domanda. Pur non essendo tornati pienamente ai livelli pre crisi, i livelli di occupazione e di disoccupazione si confermano migliori di quelli rilevati a livello regionale e nazionale. Nel complesso gli scenari predisposti da Prometeia e riferiti a luglio prevedono un aumento del valore aggiunto provinciale dell’1% per il 2016 e dell’1,2% per il 2017 con incrementi in linea con quelli regionali e lievemente migliori di quelli nazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il telefono diventa muto e dal conto spariscono migliaia di euro: quarta truffa sui soldi in banca in un mese

  • Centauro esce di strada: la moto vola nella scarpata, interviene l'elicottero

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Dal tampone pre-assunzione scopre di essere positivo al covid-19

  • "Voglio farla finita": poliziotti e operatori sanitari salvano la vita ad un 21enne

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento