Arriva da Forlì il salvataggio di una storica azienda trevigiana: "Ci saranno investimenti"

Termina così un periodo travagliato per i 30 dipendenti di Sile Caldaie, che hanno trovato sotto l’albero di Natale il dono più atteso e la prospettiva di un futuro sereno

Una nuova acquisizione va a consolidare la crescita di Fiorini Industries, azienda forlivese specializzata nel settore idrotermosanitario e delle energie rinnovabili. Nei giorni scorsi a Treviso, attraverso la società partecipata Heizer Gas, il gruppo romagnolo si è aggiudicato il marchio "Sile caldaie" e il ramo produttivo. Si tratta di un’azienda che ha scritto pagine importanti nella storia dell’imprenditoria veneta prima di conoscere il declino, culminato nel fallimento con continuità aziendale sancito dal Tribunale di Treviso nel 2018. L’operazione è stata perfezionata grazie all’aggiudicazione del bando di vendita per una cifra che sfiora i due milioni di euro.

I numeri di Fiorini Industries

Heizer Gas, che da oltre mezzo secolo opera nella produzione di scaldabagni industriali a gas ed elettrici, è una società controllata dal gruppo Fiorini Industries, realtà imprenditoriale con sede a Forlì e stabilimenti produttivi in Lombardia e Veneto. Un’impresa che conta 180 dipendenti e nel 2019 ha registrato un fatturato consolidato di oltre 25 milioni di euro. La società forlivese ha già pianificato uno strutturato piano di rilancio aziendale di Sile caldaie, come spiega Antonio Fabbri, Ceo del gruppo: "Sono previsti investimenti in termini produttivi e di risorse umane. Abbiamo individuato ottime potenzialità di crescita nella sinergia tra due realtà aziendali che operano nel medesimo comparto". 

Per garantire la continuità aziendale sarà l’architetto trevigiano Luigi Secco a guidare lo stabilimento veneto di Casier, mentre la gestione sarà affidata a un consiglio di amministrazione composto dal management di Fiorini Industries e Heizer Gas. "Il primo obiettivo sarà consolidare la presenza sul mercato italiano e far crescere l’azienda all’estero, in Europa in primis, esplorando altresì i mercati meno battuti - evidenzia -. A marzo intanto saremo presenti con uno stand al Mce (Mostra Convegno Expocompfort) di Milano”. Termina così un periodo travagliato per i 30 dipendenti di Sile Caldaie, che hanno trovato sotto l’albero di Natale il dono più atteso e la prospettiva di un futuro sereno. 

Fiorini Industries e M&A, volano di una crescita costante

Da alcuni anni Fiorini Industries sta rafforzando la propria leadership nel settore HVAC (Heating Ventilation Air Conditioning & Refrigeration) attraverso una serie di operazioni di M&A.  Sile Caldaie entra infatti nel gruppo forlivese in seguito all’acquisizione di altre importanti realtà attive nel settore, come la bolzanina Ebner, le venete My Clima e ABC, le forlivesi Bieffe Coibentazioni, che produce isolamenti termici per serbatoi, ed Euroverniciatura, che si occupa della verniciatura e dei trattamenti di manufatti industriali e, non ultima, proprio Heizer Gas, regista dell’operazione di M&A della società trevigiana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Una politica che ci ha permesso di rimanere competitivi sul mercato in un periodo non facile, attraverso la differenziazione e l’ampliamento della proposta e della gamma dei prodotti - conclude Fabbri -. Operazioni che ci hanno consentito di crescere ma anche acquisire un diverso posizionamento sul mercato”.
Fiorini Industries opera sul mercato italiano e vanta un export che supera il 20% del volume di affari con la presenza in 40 Paesi, dal Nord Europa all’Africa, dal Medio Oriente alla Russia, dove recentemente è stato aperto un ufficio di rappresentanza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

Torna su
ForlìToday è in caricamento