Casa Artusi offre l’opportunità di un’esperienza nella Scuola di cucina

Le competenze richieste sono il Diploma di “Tecnico dei Servizi ristorativi” (oppure un titolo equipollente di scuola superiore o laurea attinente), l’esperienza per almeno due anni in un’attività ristorativa e la conoscenza della lingua inglese

La "Scuola di cucina di Casa Artusi" offre l’opportunità di un’esperienza professionale nel mondo della cucina. È di questi giorni la pubblicazione di un avviso di ricerca di collaboratori per il periodo settembre-dicembre. Le competenze richieste sono il Diploma di “Tecnico dei Servizi ristorativi” (oppure un titolo equipollente di scuola superiore o laurea attinente), l’esperienza per almeno due anni in un’attività ristorativa e la conoscenza della lingua inglese.

La "Scuola di cucina di Casa Artusi" è diventata un punto di riferimento nazionale e internazionale nella promozione della cultura gastronomica e della cucina domestica italiana. Con essa collaborano i più importanti nomi della ristorazione nazionale, i maestri di cucina e l’Associazione delle Mariette. Numerose le attività proposte: dai corsi pratici vocati alla cucina romagnola, alle lezioni nella preparazione di menu con le migliori materie prime, dai corsi dimostrativi con i cuochi del territorio, agli incontri di conoscenza e degustazione su vini e prodotti. Insomma, Casa Artusi offre un’esperienza professionale a tutto tondo nell’universo enogastronomico a supporto delle attività formative. Occorre inviare il curriculum entro il 15 settembre a info@casartusi.it (tel. 0543743138 oppure 3498401818). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • Assume cocaina, perde la testa e cerca delle scarpe tra le auto: non lo ferma nemmeno lo spray al peperoncino

  • Postano su Facebook la foto del gatto rubato dal negozio: madre e figlia nei guai

  • Nella notte spunta uno striscione a Forlì: "Liberazione costellata di massacri e distruzione"

  • Salvini ritorna in città: "Aeroporto, Forlì deve essere collegata al mondo. Coop? Aiutare quelle vere"

Torna su
ForlìToday è in caricamento