Gozi incontra gli imprenditori: "Finalmente si registrano segnali di ripresa"

L’incontro ha avuto come obiettivo quello di affrontare il tema delle opportunità imprenditoriali in Europa, creando un dialogo diretto e favorendo un confronto aperto tra le istituzioni e i player locali

Vincenzo Colonna insieme a Sandro Gozi

Il mercato europeo, le sue caratteristiche e le opportunità di finanziamento per le imprese. Questo il tema dell’incontro ristretto che si è giovedì al CeUb di Bertinoro, tra Sandro Gozi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri con delega agli Affari Europei, e gli imprenditori associati a Unindustria Forlì-Cesena. L’incontro ha avuto come obiettivo quello di affrontare il tema delle opportunità imprenditoriali in Europa, creando un dialogo diretto e favorendo un confronto aperto tra le istituzioni e i player locali. Il fulcro della discussione sono state le linee guida dell’Unione Europea in tema di mercato e concorrenza, con un particolare focus sui finanziamenti comunitari a sostegno dei progetti imprenditoriali delle nostre imprese, elementi chiave per l’espansione sui mercati europei delle aziende locali, che Unindustria promuove e supporta tramite le attività di internazionalizzazione d’impresa.

Gozi, nato a Sogliano al Rubicone e cresciuto a Cesena, ha dimostrato in più occasioni un forte attaccamento alla Romagna e una particolare cura nel distribuire le sue competenze a beneficio delle imprese del nostro territorio. Per questo, l’incontro con le imprese strutturate della zona è stato un momento altamente informativo e un’occasione per un proficuo scambio di esperienze con contatti diretti di alto profilo. Gli imprenditori hanno potuto esporre all’On. Gozi le necessità che hanno aziende locali per continuare a crescere e internazionalizzarsi, ricordando che un’impresa in buona salute distribuisce benessere a tutto il territorio. 

“Forlì-Cesena è un territorio molto importante, con realtà imprenditoriali globali ma anche un tessuto di piccole e medie imprese di grandissima qualità - ha dichiarato Gozi -. La crisi qui è arrivata più tardi, ma ha comunque colpito molto duramente. Finalmente però si registrano segnali di ripresa, anche in Romagna. Vogliamo che la ripresa continui. Ho presentato le opportunità per le imprese del territorio della nuova politica del Governo e della nostra azione in Europa. Mi riferisco certamente alle possibilità di finanziamenti e partnership offerti dall’Unione Europea, ma anche, per esempio, all’area Adriatica che, grazie alla strategia Adriatico-Ionica, rappresenta una grande possibilità di sviluppo per le imprese di Forlì-Cesena.”

“L’incontro è stato particolarmente interessante e stimolante - ha dichiarato Vincenzo Colonna, presidente di Unindustria -. Le imprese della provincia rappresentano un’eccellenza produttiva non solo in regione ma in tutta Europa. Noi imprenditori sappiamo bene quanto siano importanti l’internazionalizzazione e l’innovazione per stare su un mercato globale come quello con cui ci confrontiamo quotidianamente. Vogliamo fare la nostra parte, raccogliendo la sfida dei mercati esteri. Ovviamente non è per tutti facile e i fondi dell’Unione Europea sono un aiuto prezioso. Oggi abbiamo avuto l’occasione di ricordare all’On. Gozi quanto è importante che le istituzioni promuovano politiche che avvantaggino le imprese, anche e soprattutto quando decidono di muoversi su mercati stranieri.”
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • SuperEnalotto, sfiorato il colpaccio da oltre 67 milioni: si consola con una bella vincita

  • Elezioni regionali, l'Emilia Romagna elegge il nuovo presidente: la diretta dello spoglio, tutti i dati

  • Rapina con la pistola e strattona la farmacista terrorizzata, arrestato nel giro di due giorni

  • L'auto sfreccia ad alta velocità, scatta l'inseguimento sulla via Emilia: alla guida c'era uno spacciatore

  • Nel Forlivese solo Forlì e tre comuni preferiscono Bonaccini, l'entroterra è con Borgonzoni

  • Travolge una passante nei pressi del centro commerciale e non si ferma. Trovata grazie alle telecamere di ultima generazione

Torna su
ForlìToday è in caricamento