Esportare in Russia e nell'Unione Economica Eurasiatica: mercoledì un corso

Il corso è destinato a tutte le aziende che vendono regolarmente o hanno intenzione di approcciare il mercato russo e dei paesi dell’Unione Economica Euroasiatica

La Camera di Commercio di Forlì-Cesena, in collaborazione con il Gruppo Intertek, propone un corso per comprendere le procedure di certificazione entrate in vigore dal 2010 in virtù dei nuovi regolamenti tecnici uniformati per l'Unione Economica Euroasiatica (Russia, Bielorussia, Kazakistan e a partire dal 2016 Armenia e Kirghizistan), che si terrà mercoledì alle ore 9.15 nella Sala del Consiglio dell'ente camerale.

Si pone come obiettivo quello di "capire le logiche della certificazione permette di avere un quadro completo per meglio interagire con il cliente anche in fase di contrattazione e ridurre i rischi di ritardi e costi imprevisti per prove di laboratorio e certificazioni obbligatorie dei prodotti da esportare". Il corso è destinato a tutte le aziende che vendono regolarmente o hanno intenzione di approcciare il mercato russo e dei paesi dell’Unione Economica Euroasiatica, ad aziende produttrici e/o esportatrici di una gran parte di prodotti al consumo (elettrici e non), macchinari, accessori e impianti industriali e a tutti coloro che in Azienda promuovono il prodotto sul mercato, ne curano la spedizione e/o si occupano della conformità di prodotto (adetti Export e Vendite, alla Qualità, ai servizi Regolatori).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cacciatore ferito da spari durante una battuta di caccia: soccorso in gravi condizioni

  • Colpisce due auto e poi si cappotta nel fosso: pauroso incidente

  • Stormi di migliaia di uccelli volteggianti sulla città, frastuono sugli alberi: la spiegazione del fenomeno

  • Altro colpo al commercio in centro: due chiusure a pochi metri nel cuore dello shopping

  • Falegname e pizzaiolo nei weekend, apre una pizzeria tutta sua: "Vetrina che si riaccende in centro"

  • L'allarme suona, nella borsa spunta un portafogli rubato: "Potrebbe essere stato nostro figlio"

Torna su
ForlìToday è in caricamento