Dalla teoria alla pratica: Confindustria punta sull'Economia circolare

Il progetto si pone l'obiettivo di promuovere la divulgazione di un modello di creazione del valore economico, sociale ed ambientale rigenerativo by design

Confindustria Forlì-Cesena punta su "Economia circolare", nuovo paradigma economico che si basa sulla possibilità, pressoché infinita, di rimettere nel circuito produttivo materie prime, semilavorati e prodotti già utilizzati attraverso un uso più efficace delle risorse esistenti. Il tema ha correlazioni con l’Iot, la Digitalizzazione, Re-design e Riprogettazione di prodotti e servizi (punto di partenza per l’Economia Circolare abilitante per le nuove tecnologie) e come tale si lega perfettamente con Industria 4.0. Il progetto, realizzato con la collaborazione di Confindustria Emilia Romagna Ricerca - Cerr, Romagnatech, Cesena Lab, Università di Bologna Dipartimento di ingegneria Industriale e Dipartimento di ingegneria dell’Energia Elettrica e dell’Informazione sedi di Forlì e Cesena, Cariromagna - Gruppo Intesa Sanpaolo, si pone l'obiettivo di promuovere la divulgazione di un modello di creazione del valore economico, sociale ed ambientale rigenerativo by design e fare cultura d’impresa attraverso delle Best practice aziendali, dando impulso alle idee di business di giovani start-up e PMI innovative.

Il percorso di sette mesi durante il quale gli specialisti del Circular Economy Project dell’Innovation Center di Intesa Sanpaolo e di Confindustria Forlì-Cesena, hanno provveduto a fare un campionamento del livello di circolarità di 40 aziende del territorio emiliano-romagnolo, hanno permesso di valutare il loro stato dell’arte e individuare bisogni (approvvigionamento energetico, materiali innovativi, valorizzazione sottoprodotti e scarti) ed opportunità di business. "Le imprese manifatturiere - viene spiegato - non possono pensare di riuscire ad attuare una strategia di innovazione che le renda competitive operando in modo isolato ed è per questo che si è deciso di concentrare gli sforzi dei promotori dell’iniziativa per fare incontrare imprese e start-up operanti su “economia circolare”. Abbiamo selezionato 9 Start-up nazionali (Alga&ZymeFactory, Energy Way, Glass To Power, Kerline, Nolpal, Prolibo, Sfridoo, Solwa, Totem), su un elenco di 50, che possono rappresentare gli acceleratori per l’industria del territorio".

“Economia Circolare dalla teoria alla pratica” che si terrà il 20 marzo al TeachingHub del Campus Universitario di Forlì, rappresenta il culmine del progetto durante il quale sarà anche possibile incontrare one to one le Start-up per approfondimenti. Durante il Forum interverranno esponenti del mondo della ricerca, della finanza e dell’imprenditoria innovativa che offriranno spunti concettuali, normativi e tecnologici per consentire alle aziende di cogliere opportunità concrete a favore della transizione verso un modello circolare.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Video

    Riapre finalmente il porticato in piazza Saffi, ma i negozi diventeranno uffici

  • Cronaca

    Le seghe ricompaiono in corso Diaz, abbattuto uno dei controversi bagolari

  • Salute

    Tumori rari: Irst riferimento europeo per la clinica, la ricerca e la formazione

  • Cronaca

    Bando periferie, è rottura tra Comuni e governo. Drei: "Difenderemo i patti sottoscritti"

I più letti della settimana

  • MotoGp, Valentino Rossi torna a divertirsi al Galliano Park: e fa il record della pista

  • Presa a pugni mentre fa jogging al Parco Urbano, terrore per una 44enne: individuato l'aggressore

  • Violento nubifragio nell'entroterra: le strade si trasformano in fiumi d'acqua e fango

  • Falciata sulle strisce pedonali da un'auto: è in gravi condizioni

  • Picchiata mentre fa jogging, cittadino insegue l'aggressore: "Non arrendiamoci alla paura"

  • Aeroporto, fissata la data della riapertura. La Lega: "Massimo sostegno". Il Pd risponde alle accuse del centrodestra

Torna su
ForlìToday è in caricamento