Eataly, si allunga l'attesa: slitta ancora l'apertura. Si seleziona il personale

I lavori all'interno del palazzo stanno procedendo come previsto. "Siamo nella fase di consegna - continua Dolcini - restano le rifiniture, che dovranno essere fatte probabilmente da coloro che cureranno l'allestimento di Eataly. Credo che giustamente vogliano garantire il risultato al al meglio"

Foto di repertorio

Slitta ancora l'attesa apertura di Eataly a palazzo Talenti Framonti. La conferma arriva direttamente dal colosso della ristorazione: non ci sarà l'inaugurazione inizialmente prevista per il 3 febbraio (ore 10), con apertura al pubblico il giorno successivo, in occasione della festa della Madonna del Fuoco, ma si va direttamente al 25 febbraio, allo stesso orario. “Si tratta di una loro richiesta – spiega a ForliToday il presidente di Civitas, società strumentale della Fondazione Carisp Forlì, Piergiuseppe Dolcini - per la riuscita eccezionale dell'inaugurazione”.

I lavori all'interno del palazzo stanno procedendo come previsto. “Siamo nella fase di consegna – continua Dolcini – restano le rifiniture, che dovranno essere fatte probabilmente da coloro che cureranno l'allestimento di Eataly. Credo che giustamente vogliano garantire il risultato  al meglio”. Nel frattempo sono partite le selezioni per il personale, le candidature possono essere inviate a curriculumforli@eataly.it.

L'accordo tra Eataly, la Fondazione cassa dei Risparmi di Forlì, attraverso Civitas, è stato firmato all'inizio del luglio 2013, per la durata di 6 anni, più rinnovo tacito per altri 6, per i 2mila metri quadrati concessi nell'ottocentesco Palazzo Talenti Framonti. Con uno spazio suddiviso tra vendita, ristorazione e didattica, il nuovo punto vendita è dedicato alla Romagna e alle sue bellezze. Cinquanta collaboratori animeranno i quattro livelli sui quali si sviluppano aree di vendita e di ristorazione. Il grande mercato accoglie più di cinquemila prodotti per raccontare il meglio della produzione agroalimentare italiana di qualità, con una particolare attenzione alle produzioni locali.

Al secondo piano si trova un ampio assortimento di prodotti selezionati da Eataly: olio, pasta, dolci, nonché il reparto dedicato ai casalinghi con tutti gli accessori per la cucina e l'area per la cura del corpo. Lo stesso piano ospita la Trattoria di Giuliana: Eataly incontra la Locanda del Gambero Rosso, proponendo ogni giorno piatti della cucina romagnola, preparati con particolare attenzione alle materie prime e seguendo la tradizione. L'enoteca, al piano terzo, espone tutte le migliori etichette del panorama italiano. Non può mancare anche il corner di Vino Libero, il luogo adatto per l'aperitivo e la degustazione. Completano l'offerta la pasticceria di Luca Montersino e la Gelateria Alpina Lait. Per la caffetteria Eataly Forlì ha scelto Illy con il suo caffè e il suo design inconfondibili, un confortevole luogo d'incontro e di relax.

Al primo piano trova spazio una vasta selezione di salumi e formaggi, pasta fresca e frutta e verdura, rigorosamente di stagione e del territorio. Nelle sale affrescate è presente anche il ristorante di Pasta & Pizza: si può scegliere tra le pizze preparate con farine biologiche e cotte nel forno a legna rotante, la pasta fresca della tradizione romagnola e quella di Gragnano trafilata al bronzo.

Ad accogliere i visitatori anche un'aula didattica dedicata alla divulgazione e all'apprendimento della cultura enogastronomica, uno spazio rivolto agli appassionati e agli amanti della cucina, palcoscenico di eventi in collaborazione con Casa Artusi e naturalmente a disposizione delle aziende che vorranno realizzare i propri eventi a Eataly Forlì. La Romagna, zona ricca di cultura, enogastronomica e non solo, è anche la patria del poeta, sceneggiatore e pittore Tonino Guerra: per questo al secondo piano la Trattoria di Giuliana ospiterà un'esposizione permanente di stampe su tela della Stamperia tradizionale romagnola Pascucci che riproducono una selezione di opere dell'artista.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un improvviso malore non gli lascia scampo: è morto Dino Amadori, direttore scientifico emerito dell'Irst

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni chiusi fino al primo marzo in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: 23 contagi, nel riminese il primo caso in Romagna

  • Coronavirus, tutto quello che c'è da sapere: sintomi, modalità di trasmissione e animali da compagnia

  • "Era dolce e solare": addio alla storica negoziante del centro, si è spenta a 49 anni

  • Coronavirus, l'ultimo aggiornamento: casi in aumento in Emilia legati al focolaio lombardo. Nessuno in Romagna

Torna su
ForlìToday è in caricamento