Economia, in Romagna 10 imprese su cento parlano straniero

Nel primo semestre 2017, nell’aggregato Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, 10 imprese su 100 parlano straniero

Nel primo semestre 2017, nell’aggregato Romagna – Forlì-Cesena e Rimini, 10 imprese su 100 parlano straniero - l’incremento annuo (+2,3%) registra una variazione percentuale di poco inferiore a quella regionale (+2,6%) e nazionale (+2,7%). Al 30 giugno 2017 nel sistema aggregato Romagna (Forlì-Cesena e Rimini) si contano 7.336 imprese straniere attive, che costituiscono il 10,2% del totale delle imprese attive (11,5% in regione e 10,1% a livello nazionale), questo è quanto emerge dai dati diffusi da Unioncamere – Infocamere, elaborati dall’ufficio Studi della Camera di commercio della Romagna. Nel confronto con il 30 giugno 2016, si riscontra un incremento delle imprese straniere del +2,3%, leggermente inferiore alla variazione positiva regionale (+2,6%) e nazionale (+2,7%). La performance nel medio periodo registra un +13,2% di imprese straniere sul 30/06/2011 e un’incidenza sul totale delle imprese che passa dall’8,5% dello stesso periodo al 10,2% del 30/06/2017.
 
"L’incremento delle imprese straniere è un fenomeno significativo anche dal punto di vista sociale - dichiara Fabrizio Moretti, Presidente della Camera di commercio della Romagna - perché esprime l'attrattività di un territorio e la sua capacità di apertura alla produzione di ricchezza e di valori. Senza dimenticare che nel contesto attuale la chiave di volta di un processo di integrazione positiva passa anche attraverso l'economia e l'imprenditorialità, nella condizione fondamentale che questo processo venga svolto nel rispetto di regole comuni, di legalità e trasparenza".
 
Tra i principali settori economici, quello delle Costruzioni conta il numero più alto di imprenditori stranieri, con 2.467 imprese (pari al 23,3% della totalità delle imprese del settore), ma ha registrato un calo annuo dello 0,2%.
In calo anche le imprese straniere dell’Industria manifatturiera, che hanno registrato un segno meno dello 0,7%, su un totale di 563 imprese (incidenza sul totale delle imprese del settore pari al 9,0%). Noleggio, agenzie di viaggio e servizi alle imprese è il settore che è cresciuto di più, rispetto allo stesso periodo del 2016, con un +9,7%, anche se il numero delle imprese totale e di sole 237 unità (incidenza sul totale delle imprese del settore pari al 12,4%).
Altro settore in crescita è quello dei cosiddetti servizi alla persona (Altre attività di servizi), con un +7,4%, e un totale di 289 imprese (incidenza sul totale delle imprese del settore pari all’8,9%).
Seguono: Alberghi e ristoranti con +5,0% e 646 imprese (incidenza sul totale delle imprese del settore pari all’8,6%), i Trasporti, con un +4,1% e 254 imprese (incidenza sul totale delle imprese del settore pari al 10,6%) e il Commercio, che è il secondo settore per numero di imprese, 2.340, ma con la variazione positiva più bassa, pari al 2,7% (incidenza sul totale delle imprese del settore pari al 13,5%).
 
Riguardo alla natura giuridica, la maggior parte delle imprese straniere sono imprese individuali (6.080 unità, 82,9% del totale delle imprese straniere), alle quali seguono, con molto distacco, le società di capitale (667 unità, 9,1%) e le società di persone (532 unità, 7,3%); le imprese individuali sono anche quelle con la maggiore incidenza percentuale sul totale delle imprese attive (15,1%). In termini di variazione annua, crescono le imprese individuali (+1,4%) e, soprattutto, le società di capitale (+12,7%) mentre risultano stabili le società di persone.
 
In merito alle nazionalità, Albania (1.108 imprese attive), Romania (660), Cina (650), Marocco (476) e Bangladesh (454) sono i principali Paesi di provenienza delle imprese individuali straniere; in termini di incidenza percentuale i suddetti Paesi raggiungono ben il 55,1% del totale straniero.
 
FORLÌ-CESENA
Nella provincia di Forlì-Cesena sono presenti 3.292 imprese straniere attive (8,8% del totale delle imprese attive, +2,5% rispetto al 30/06/16)

I principali settori economici risultano le Costruzioni (1.224 imprese straniere, 37,2% sul totale delle imprese straniere), il Commercio (916, 27,8%), l’Industria Manifatturiera (347, 10,5%), gli Alberghi e ristoranti (244, 7,4%), le Altre attività di servizi (145, 4,4%) e i Trasporti (122, 3,7%).

Il settore con la più alta incidenza percentuale delle imprese straniere (sul totale delle imprese attive) è quello relativo alle Costruzioni (21,6%).

Rispetto al 30/06/2016, crescono le imprese straniere di tutti i principali settori: Costruzioni (+0,6%), Commercio (+2,7%), Industria Manifatturiera (+0,6%), Alberghi e ristoranti (+5,6%), Altre attività di servizi (+4,3%) e Trasporti (+4,3%).

Albania (509 imprese attive), Cina (350), Marocco (315) e Romania (314) rappresentano le principali nazionalità (in termini di incidenza, il 52,5% del totale straniero).
 
 
RIMINI
Nella provincia di Rimini, si contano 4.044 imprese straniere attive (11,8% sul totale, +2,1%).

I principali settori economici sono: il Commercio (1.424 imprese straniere, 35,2% sul totale delle imprese straniere), le Costruzioni (1.243, 30,7%), gli Alberghi e ristoranti (402, 9,9%), l’Industria Manifatturiera (216, 5,3%), Noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese (159, 3,9%) e le Altre attività di servizi (144, 3,6%).

Il settore con la più alta incidenza percentuale delle imprese straniere (sul totale delle imprese attive) è quello relativo alle Costruzioni (25,3%).

Rispetto al 30/06/2016, crescono le imprese straniere del Commercio (+2,7%), degli Alberghi e ristoranti (+4,7%), del settore Noleggio, agenzie viaggio e servizi alle imprese (+12,0%) e delle Altre attività di servizi (+10,8%) mentre calano le Costruzioni (-0,9%) e il Manifatturiero (-2,7%).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Albania (599 imprese attive), Romania (346), Bangladesh (318) e Cina (300) rappresentano le principali nazionalità (in termini di incidenza, il 48,2% del totale straniero).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tuffo in mare si trasforma in tragedia: giovane muore sotto gli occhi degli amici

  • Auto si schianta contro un camion: due feriti gravi, 16enne in terapia intensiva

  • Covid-19, tornano ad aumentare i casi attivi: a Forlì due nelle ultime 24 ore

  • "Vuole ucciderla", i Carabinieri corrono subito. Picchiava la compagna davanti alla figlioletta, arrestato

  • Viene da Malta, ufficializzata la prima compagnia aerea con un aereo con base al "Ridolfi"

  • Giugno 2020 il meno caldo degli ultimi nove anni. Ora il break temporalesco: "Non si escludono fenomeni violenti"

Torna su
ForlìToday è in caricamento