Fallimento Sapro, vendite per 17milioni di euro

Il dottor Vergallo, curatore fallimentare, ha fornito un quadro riassuntivo. I dati sono giunti in mattinata e riguardano i tre esperimenti di vendita

“Mentre la curatela ha richiesto il sequestro cautelativo dei beni degli ex amministratori di Sapro per un valore più del doppio rispetto alla situazione debitoria di Sapro senza alcun calcolo del patrimonio, il sottoscritto interroga per sapere quali sono stati le vendite effettuate dal curatore fallimentare, quale il ricavato di ciascuna vendita, quale la differenza di valore di vendita fra il ricavato ed il valore della stessa riportato a bilancio di Sapro”. La domanda proviene dal consigliere Pd Piero Gallina.

Chiede “un’informazione trasparente che non configge coi problemi di trasparenza tenuto conto che le vendite sono avvenute con asta pubblica”. Ha risposto l’assessore alle Società partecipate Maurizio Castagnoli: “Il dottor Vergallo, curatore fallimentare, ci ha fornito un quadro riassuntivo. I dati sono giunti in mattinata. Da questi emerge che nel corso dei tre esperimenti di vendita sono state vendute le seguenti aree: 1) Cesena – area San Giorgio - 4.6 milioni di euro; 2) Bagno di Romagna – intero comparto da circa 28.000 mq area ex Irs e altre) – 7.5 milioni di euro; 3) Forlì – Area Dovizi 2 – 1.510.000 euro. A queste deve essere aggiunta l’area detta ‘del Ronco’ a Forlì che è stata posta in vendita unitamente ad un’area confinante di proprietà di terzi, per eliminare alcune problematiche emerse per alcune servitù, con un realizzo a favore del fallimento di 3,43 milioni. Ad eccezione di queste aree, interessate da situazioni  specifiche e non riproducibili, le altre aree poste all’incanto non sono state oggetto di offerte il giudice ha disposto una quarta asta, per il giorno 5 dicembre 2012, a prezzi ribassati, il cui estratto di vendita indica varie aree. Inoltre la procedura è subentrata in alcuni contratti preliminari pendenti alla data del fallimento, realizzando 522.000 euro (di cui 492.000 euro nel lotto B8 nell’area Dovizi 2). Nel contratto con il Comune di Cesena per Case Castagnoli si è proceduto ad assegnare e rogitare alcune aree  per complessivi 1.267.000 euro”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, oltre 30 positivi in più. Un morto a 'Villa Serena': scattano le massime misure di sicurezza

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

Torna su
ForlìToday è in caricamento