Formula Servizi, Rinaldini lascia. E' l'ora del ricambio generazionale: nuova presidente e nuovo direttore

Molto spesso, anzi troppo spesso, in Italia il momento del ricambio generazionale di imprenditori e storici dirigenti che hanno segnato il successo di un'azienda coincide con una fase di incognite

Antonella Conti e Graziano Rinaldini

Formula Servizi saluterà nel giro di pochi mesi due suoi storici dirigenti, Graziano Rinaldini, attuale direttore generale e anche presidente del consiglio di amministrazione fino a pochi giorni fa, e Silvano Babbi, ex direttore operativo e uno dei pilastri su cui si è sviluppata la cooperativa forlivese. Entrambi andranno in pensione, il primo nel prossimo mese di giugno, il secondo alla fine del 2019. Si tratta di due storici volti della grande cooperativa con base a Forlì e che oggi, con circa 60 milioni di euro di fatturato, opera in 14 regioni italiane. I subentranti, è stato già deciso con largo anticipo, sono Antonella Conti nel ruolo di presidente e Massimiliano Mazzotti in quello di direttore generale. Un “cambio della guardia” all'insegna della continuità, valorizzando risorse già presenti nella cooperativa, e soprattutto all'insegna della serenità.

Molto spesso, anzi troppo spesso, in Italia il momento del ricambio generazionale di imprenditori e storici dirigenti che hanno segnato il successo di un'azienda coincide con una fase di incognite, a volte non sono mancati i casi di chiusura o cessione di aziende proprio per la difficoltà di passare la mano o perché chi è venuto dopo non era sufficientemente pronto o formato ad un compito tanto gravoso. 
Il 'ricambio generazionale' è, insomma, una fase molto delicata di qualsiasi attività economica, sia che sia imprenditoriale che organizzata in forma cooperativa. Ma questo pare non capiterà a Formula Servizi, 56 milioni di euro di fatturato nel 2018, 2.300 dipendenti in tutt'Italia di cui il 90% donne, 300 nuovi assunti nell'ultimo anno e una struttura amministrativa centrale a Forlì composta di circa 100 dipendenti, con un'età media di 40 anni, il 55% laureati.

Spiega Graziano Rinaldini, che è stato per decenni al vertice di Formula Servizi: “I passaggi generazionali sono grandi problemi,  spesso si decide di chiudere o vendere, noi  ci siamo attrezzati da anni perché questo non succedesse, con la consapevolezza che nelle cooperative siamo amministratori pro-tempore,  e che bisogna a un certo punto passare la mano a forze più giovani”. Nel vertice gestionale della coop associata a Legacoop subentra Massimiliano Mazzotti, che è direttore operativo e che alcuni mesi fa è stato nominato direttore generale vicario, proprio per affiancare Rinaldini e formarsi al nuovo ruolo, “in una progressione positiva della sua formazione”, specifica Rinaldini. Ora ha anche l'incarico formale come datore di lavoro. Dal 16 settembre scorso, invece, Antonella Conti ha preso le redini del consiglio di amministrazione, in qualità di presidente, che ha  vissuto tutto lo sviluppo di Formula Servizi. Rinaldini le consegna le ideali priorità: “Risorse umane, ambiente, formazione, sviluppo tecnologico, sguardo al futuro”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Conti ha ricordato come i risultati di Formula Servizi siano frutto di un “lavoro faticoso, che ha richiesto molto impegno, senso di responsabilità che si respira nelle cooperativa. Silvano e Graziano hanno esposto e guidato la loro uscita, non è scontato neanche nelle cooperative e a volte neanche negli avvicendamenti più naturali che ci possono essere, come sono quelli che avvengono per pensionamento”. “Se uno è un bravo dirigente, mette in campo le persone prima e non aspetta ila scadenza del suo mandato”, plaude Giovanni Monti, presidente Legacoop Emilia-Romagna. Sulla stessa linea Mario Mazzotti, presidente Legacoop Romagna: “Formula Servizi ha fatto bene a rendere conto all'esterno e alla comunità un fatto in teoria interno all'azienda, con il cambio del gruppo dirigente, in quanto questa cooperativa rappresenta un pezzo della storia cooperativa di questo territorio”. E conclude Massimiliano Mazzotti, direttore generale vicario: “Sono qui dal 2001, Formula Servizi è cambiata molto dal punto di vista tecnico e amministrativo, ma non nello spirito, all'epoca facevamo 22-24 milioni di fatturato, oggi siamo arrivati a 60, ma sempre con lo spirito della prima volta”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Il covid-19 non ferma il progetto di quattro giovani: "Apriamo una pizzeria e puntiamo sulla qualità"

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

Torna su
ForlìToday è in caricamento