Futuro delle terme, i sindacati: "Serve clausola per tutelare i lavoratori"

A Castrocaro è all'ordine del giorno un'importante discussione sul futuro del termalismo che, oltre ad essere da decenni un volano per l'economia, è un forte tratto identitario per la comunità

A Castrocaro è all'ordine del giorno un'importante discussione sul futuro del termalismo che, oltre ad essere da decenni un volano per l'economia, è un forte tratto identitario per la comunità. Alla luce dell'avvio del percorso votato dal Consiglio Comunale giovedì, Paride Amati (segretario generale della Cgil di Forlì) e Maria Giorgini (segretaria generale Filcams) credono che sia necessario individuare "una clausola sociale a tutela dei lavoratori e della storia contrattuale".

Amati e Giorgini credono "che di fronte ad indicazioni che la legge prevede, confermate anche dalla corte dei conti , in merito all'obbligo di vendere quote pubbliche in societa' partecipate da Comuni sotto i 30000 abitanti, sia necessario verificare la posizione congiunta di tutti i soci pubblici , decisione che deve tener conto delle preoccupazioni e delle richieste emerse nell'assemblea pubblica, costituendo un tavolo con le Organizzazioni Sindacali in cui ognuno possa dare il contributo ad una discussione che interessa non solo il futuro di più di cento operatori termali e del benessere, ma di un'intera comunità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sara' dunque necessario entrare nel merito della definizione del bando di vendita, individuando una clausola sociale a tutela dei lavoratori e della storia contrattuale , preservando inoltre l'aspetto relativo ai beni comuni, come il Padiglione e il Parco termale e facendo si che le acque rimangano pubbliche anche nel loro utilizzo, cosi che la concessione possa per il futuro dare l'opportunita' a tutti i soggetti che nel territorio vogliano investire - evidenziano i sindacati -. Ci auguriamo quindi che l'avvio di questo percorso consenta il coinvolgimento di tutti per evitare
che questa scelta obbligata vada a vantaggio unicamente del privato e non della comunita' castrocarese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, si aggrava il bilancio delle vittime: tre morti nelle ultime 24 ore

  • Aziende, il premier firma il decreto: ecco le attività che possono restare aperte

  • Esplosione di contagi alla casa di riposo di Rocca San Casciano: 16 positivi, scatta l'isolamento

  • Balzo degli infetti nel Forlivese: +36 in 24 ore. In Rianimazione ci sono 11 positivi al virus

Torna su
ForlìToday è in caricamento