Le preoccupazioni di Cna: "Basta mettere le mani nelle tasche dei pensionati"

"La prospettiva di un taglio allo stato sociale non è tollerabile", afferma Alvaro Attiani, presidente di Cna Pensionati Forlì-Cesena

"Basta mettere le mani nelle tasche dei pensionati". Questo è l’appello lanciato dal presidente nazionale di Cna pensionati, Giovanni Giungi, per sintetizzare lo stato d’animo della categoria. "In un paese a crescita zero - afferma Alvaro Attiani, presidente di Cna Pensionati Forlì-Cesena - che produce lo stesso reddito di 15 anni fa e lo redistribuisce anche male, mancava all’appello la beffa dello stop alla rivalutazione delle pensioni che, purtroppo, rappresenta solo la punta di un iceberg che andrà ad intaccare anche lo stato complessivo del welfare".

"La prospettiva di un taglio allo stato sociale non è tollerabile, perché esprime la presenza di una linea politica che, piuttosto che puntare alla crescita degli investimenti e alla riduzione del carico fiscale, si rivolge alla massa di coloro che hanno sempre contribuito - continua Attiani -. Non doveva, questo, essere il governo del cambiamento? Dov’è questo cambio nella politica che si basava su un contratto con gli italiani? Nel contratto non si parla di tagliare la rivalutazione delle pensioni, né di spendere i nostri soldi per mantenere equilibri di potere. Questo governo non ha dunque cambiato nulla; i pensionati di CNA chiedono invece politiche sociali adeguate ed una finanza pubblica all’altezza di garantire i livelli di welfare conquistati con anni di sacrifici".

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Feroce scazzottata in centro storico, ragazzo in coma al "Bufalini"

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

Torna su
ForlìToday è in caricamento