Milleproroghe, ambulanti forlivesi in apprensione: "Serve una rapida soluzione"

"La rapida risoluzione di questa vertenza sulle concessioni - afferma Zattini - è dunque fondamentale per la salvaguardia dei mercati ambulanti territoriali, risorsa del territorio"

Anche le imprese commerciali ambulanti forlivesi sono in apprensione per gli effetti della inattesa proroga del termine per le concessioni fino al 2018 contenuta nel decreto Mille Proroghe, comunicata successivamente all'intesa Stato-Regioni, che prevede l'avvio dei nuovi bandi già da ora, nel 2017, per l'assegnazione di concessioni dei posteggi alle attività della durata di 12 anni. 
Comuni e Regioni hanno già avviato i bandi e tantissimi operatori si stavano già adeguando ai requisiti previsti.

“Fiva Confcommercio - rimarca il direttore Alberto Zattini - si è spesa con grande impegno per l'intesa sulle nuove concessioni di dodici anni con il conseguente avvio dei bandi per mettere in  sicurezza le imprese regolari del settore, nel pieno rispetto del criterio dell'anzianità di assegnazione del posteggio. Si tratta di bandi che non fanno certo paura a chi è in regola con il Durc e il pagamento della Tosap".

"All'indomani dell'emanazione del decreto legge Mille Proroghe, Fiva constata che in una sua tempestiva nota la Regione Emilia Romagna premette che quello del Governo è un decreto legge e quindi la norma deve essere oggetto di conversione da parte del Parlamento entro 60 giorni, quindi fattibile di modifica, e aggiunge che i Comuni i quali decidessero di interrompere la pubblicazione dei bandi e le loro procedure correrebbero il rischio di non attuare il percorso definito dall'intesa”, chiosa. 

“A Fiva Confcommercio – prosegue Zattini – quello che sta a cuore è la piena tutela degli operatori del settore e del loro diritto a poter lavorare in sicurezza e ringrazia vivamente assessore e dirigente regionale per il prezioso lavoro svolto in questa direzione con l'intesa che ha sollecitato le imprese ad adeguarsi al nuovo regime con l'avvio e i bandi per i quali Fiva ha raccolto e raccoglie l'adesione dei propri imprenditori commerciali su aree pubbliche". 

"La rapida risoluzione di questa vertenza sulle concessioni - conclude - è dunque fondamentale per la salvaguardia dei mercati ambulanti territoriali, risorsa del territorio, e costituisce un passaggio propedeutico alla valorizzazione degli stessi attraverso azioni ed interventi che sono in fase di studio e approntamento. Non è possibile tenere una categoria importante come quella che rappresentiamo in questo stato di incertezza del diritto e di stand by procedurale”.
 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Boato scuote Forlimpopoli, assalto al bancomat: inseguimento nella nebbia

    • Cronaca

      "Paga o sarai travolto da un scandalo", prete vittima di un'estorsione: due arresti

    • Cronaca

      Il Pd prende le distanze dall'alleato "Noi con Drei": "A Bianchi offese volgari"

    • Politica

      Pd verso la scissione, Ancarani: "E' dei vertici, non della base. Da noi cambia poco"

    I più letti della settimana

    • Restano disoccupate, non si scoraggiano e in un mese aprono la loro agenzia viaggi

    • E' ormai vicina la fusione tra Banca di Forlì e BCC Ravennate-Imolese

    • Il forlivese Marco Casadei riporta il "Master del Sangiovese" in Romagna

    • Nautica, accordo tra Fincantieri e Ferretti Group: "Il Sistema Paese sarà il motore dell'Italia"

    • Protestano gli ex lavoratori Seaf in Municipio: corone a lutto mentre si parla di "Patto per il lavoro"

    • Tito Nocentini entra nel consiglio d'amministrazione di Cariromagna

    Torna su
    ForlìToday è in caricamento