Nasce Zal, la compagnia telefonica tutta forlivese

Zal, dal dialetto romagnolo "giallo", è la nuova compagnia telefonica nata a Forlì per offrire ai cittadini un servizio voce e internet in grado di rispondere alle concrete esigenze dell'utente finale

Zal, dal dialetto romagnolo “giallo”, è la nuova compagnia telefonica nata a Forlì per offrire ai cittadini un servizio voce e internet in grado di rispondere alle concrete esigenze dell'utente finale con una proposta tecnologicamente avanzata e concorrenziale ed una assistenza puntuale ed efficace. L'iniziativa porta la firma dei due imprenditori forlivesi Paolo Casadei, e Giacomo Stella che hanno sviluppato questo progetto per affacciarsi sul mercato come vero e proprio operatore con reti di proprietà, e quindi non come semplice gestore, grazie al sodalizio con l'azienda leader del settore DigiTel Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



Mission principale di Zal è “rendere semplice, chiaro e trasparente ciò che oggi è molto complicato, il mondo delle telecomunicazioni. Questo attraverso una ricetta che combina qualità del servizio, tariffe competitive e una gestione operativa che mette al centro il cliente finale e le sue esigenze”.

“La nostra formula – spiega il presidente di Zal Giacomo Stella – ruota attorno al concetto di trasparenza, applicato in ogni ambito della nostra attività, a partire da una politica dei prezzi competitiva in cui non si applicano sconti 'civetta' limitati a breve periodi di tempo ma si propongono listini con prezzi chiari, concorrenziali e stabili, costanti quindi nel tempo”.

Rivolta al mondo delle aziende ma anche al settore privato, il servizio Zal trae forza dalla conoscenza del territorio e dalla vicinanza con l'utente finale che rendono possibile una assistenza puntuale ed efficace. “L'esigenza da cui siamo partiti – spiega l'AD di Zal Paolo Casadei – è proprio quella di superare le difficoltà e i numerosi disservizi che normalmente si riscontrano quando ci si interfaccia con i call center delle grandi compagnie nazionali e internazionali. Il nostro obiettivo è quello instaurare con il cliente un rapporto diretto, gestito con continuità per soddisfare le richieste e rispondere in modo concreto ai bisogni quotidiani”.

Zal nasce come operatore locale con tecnologia proprietaria nella città di Forlì (ZAL ZONE) in Full ULL (Unbundling Local Loop) con protocollo v5..2 attraverso la quale è in grado fornire direttamente telefonia fissa e servizi di trasmissione dati. Con questa tecnologia ZAL ha un obiettivo di copertura nel medio periodo di tutta la Romagna. Da subito Zal è già in grado di coprire tutto il territorio nazionale sia con i tradizionali servizi di telefonia (CS, CPS, WLR, ecc) che con i più evoluti servizi di telefonia IP (wholsale VOIP SIP) per clienti Corporate. Tali servizi vengono erogati grazie ai 2 partner strategici di ZAL: Digitel Italia Spa – TLC Partner e VEM Sistemi – ICT Partner


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bollettino più nero per Forlì: tre morti. Deceduto anche un ragazzo di 26 anni, attivo negli Scout

  • Il coronavirus si è portato via il direttore di Romagna Acque Andrea Gambi

  • Coronavirus, il ringraziamento dell'azienda ai suoi dipendenti: un aumento in busta paga

  • Coronavirus, altri due morti a Forlì. I casi nel Forlivese salgono a 335

  • Coronavirus, rallenta ancora la crescita dei contagiati. Ufficializzate le prime guarigioni forlivesi

  • Bar aperto e colazioni ai clienti: tutti finiscono multati. Trovato aperto anche un minimarket: chiuso e multato

Torna su
ForlìToday è in caricamento