Poste Italiane, "Continui ritardi nei pagamenti": settore delle pulizie in sciopero

"Chiediamo - evidenziano Cgil. Cisl e Uil - che Poste Italiane Spa si faccia carico della situazione per vedere riconosciuti i diritti dei lavoratori"

Il settore delle pulizie che opera negli uffici di Poste Italiane, in stato di agitazione per "continui ritardi nei pagamenti". Le organizzazioni sindacali Cgil. Cisl e Uil, insieme alle Rsa e alle lavoratrici e lavoratori,in seguito allo stato di agitazione proclamato lo scorso 23 aprile "per continui ritardi nei pagamenti delle retribuzioni, degli straordinari e dei rimborsi chilometrici, non vedendo tutt'ora riconosciuti i propri diritti", proclamano uno sciopero per la giornata di mercoledì.

Spiegano i sindacati: "L'azienda Idea Servizi Integrati poi diventata Nuova Idea Srl senza darne alcuna comunicazione ufficiale alle organizzazioni sindacali, pur avendo firmato un accordo con le organizzazioni sindacali, al momento del cambio Appalto dove si impegnava a saldare gli stipendi entro il 15 di ogni mese, non ha mai rispettato tale accordo e ad oggi non dà certezze sui pagamenti.  I continui ritardi nei pagamenti delle retribuzioni ha reso molto difficile la situazione dei lavoratori e delle lavoratrici con bassissimi part time e monoreddito a tal punto che, in alcuni casi, risulta estremamente difficili potersi recare al lavoro".

"Chiediamo - concludono Cgil, Cisl e Uil - che Poste Italiane Spa si faccia carico della situazione per vedere riconosciuti i diritti dei lavoratori".

Potrebbe interessarti

  • Cattivi odori addio: ecco come pulire i bidoni della spazzatura

  • Nausea e cerchi alla testa? 5 rimedi per far passare prima la sbornia

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Giovane harleysta morto sulla Cervese, la fidanzata in prognosi riservata. C'è un testimone della sciagura

  • Va alla scoperta delle bellezze rurali, un infarto lo uccide: la vittima è un volto noto di Forlì

  • Tragico incidente all'alba: quattro morti, tra loro due fratelli minori

  • Tragedia nella notte: si schianta contro un albero, muore una 26enne

  • Ancora sangue sulle strade: sciagura in serata, muore un 28enne forlivese

  • Dramma sulla Cervese, incredulità e dolore: gli amici ricordano il "gigante buono"

Torna su
ForlìToday è in caricamento