Coronavirus, crescono i rifiuti ospedalieri. L'azienda di smaltimento premia gli sforzi dei dipendenti

Il Gruppo Eco Eridiania, che nella zona industriale di Coriano dispone di un impianto, ha specificato che c'è stato un incremento del 20%

Con l'emergenza coronavirus si registra una crescita dei rifiuti ospedalieri. Il Gruppo Eco Eridiania, che nella zona industriale di Coriano dispone di un impianto, ha specificato che c'è stato un incremento del 20%. "In questo periodo di emergenza coronavirus, i nostri operatori sono sotto sforzo per l’aumento del lavoro, ma riescono a tenere il passo con l’emergenza. – spiega il presidente di Eco Eridania, Andrea Giustini - Sono molto orgoglioso di tutto il Gruppo e per ringraziarli del loro sforzo e abnegazione abbiamo stipulato per tutti un’assicurazione con le Generali per i rischi da coronavirus per il 2020 in modo che possano avere vari riconoscimenti, anche i rimborsi per spese di baby-sitter". Nell’emergenza attuale il Gruppo sta intervenendo attraverso la fornitura di kit agli enti pubblici, predisponendo, inoltre, un protocollo per la gestione dei rifiuti sanitari provenienti da pazienti per i quali si sospetti o sia stata accertata l’infezione da coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Covid-19, il bollettino: un'anziana vittima a Forlì e un nuovo caso a Santa Sofia

  • Covid-19, 109esima vittima nel Forlivese: è una donna di 80 anni

  • Corso Mazzini perde un "pezzo", Trevi Sport chiude: "Una scelta sofferta, ma siamo rimasti soli"

Torna su
ForlìToday è in caricamento