Persero il lavoro, fecero la loro cooperativa per rinascere: il loro esempio davanti al Papa

Al Pontefice è arrivato il racconto di una cooperativa forlivese, un caso positivo di lavoratori che si rimettono in gioco come imprenditori e che ha risolto una crisi aziendale

La cooperazione forlivese va in udienza da Papa Francesco. Al Pontefice è arrivato il racconto della nuova Soles Tech, un caso positivo di lavoratori che si rimettono in gioco come imprenditori e che ha risolto una crisi aziendale sul nostro territorio riportando dignità e lavoro a tante famiglie, occupandosi di sistemi per la sicurezza degli immobili e l’adeguamento sismico. Questa esperienza è stata presentata in udienza in Vaticano, nell’ambito delle celebrazioni per il Centenario di Confcooperative nazionale. 

A Roma erano più di 150 i cooperatori di Forlì-Cesena ricevuti in udienza dal Santo Padre. La delegazione di Forlì-Cesena guidata dal presidente di Confcooperative Mauro Neri si è unita agli oltre 900 cooperatori provenienti da tutta Emilia Romagna e a tutta la cooperazione (oltre 7000 in tutto) che fa capo a Confcooperative proveniente da tutto il Paese. Nell’Aula Paolo VI, Papa Francesco ha ascoltato  alcune storie di cooperatori che hanno trovato nell’impresa cooperativa uno strumento mutualistico e solidale per ricreare lavoro anche in situazioni di crisi, contribuendo a ridare dignità a persone, famiglie e comunità. E fra queste anche la storia della cooperativa forlivese.  Tra queste appunto la storia di Soles Tech.  

“Siamo tornati a incontrare Papa Francesco dopo 4 anni e ancora una volta portiamo a casa parole profonde a cui ispirare la nostra azione a conferma dei nostri valori.  Con la particolare soddisfazione di aver raccontato al Pontefice, ancora una volta, come nel 2015, una storia cooperativa del nostro territorio – dichiarano il presidente di Confcooperative Mauro Neri e il direttore Mirco Coriaci - quella di Soles Tech, un caso di workers buyout, ovvero di lavoro ricreato da una crisi aziendale, uno tra i tanti che hanno visto la luce nel territorio forlivese grazie al supporto e all’affiancamento di Confcooperative Forli Cesena”. 

Oggi la scommessa degli ex dipendenti di Soles Srl divenuti imprenditori attraverso la creazione della cooperativa Soles Tech, sta consolidando la propria sfida anche a livello nazionale e si appresta a conoscere una prospettiva di ampio sviluppo. Di questo e della nascita della cooperativa ha parlato a Papa Francesco il responsabile commerciale della Soles Tech, l’ingegnere Luigi Patanè: “Oggi siamo circa  30 soci fra ingegneri, geometri, impiegati e operai che lavorano insieme da diversi anni.  L'obiettivo principale del nostro lavoro è proteggere dal rischio sismico edifici esistenti applicando tecnologie innovative. Ma solo pochi anni fa la crisi aveva spazzato via tutte le nostre certezze. Allora  ci siamo detti che bisognava ripartire, dal nostro cuore, dai nostri desideri, dalle nostre aspirazioni, dalle nostre passioni e dai nostri talenti.  Abbiamo capito che l'unica possibilità per rimetterci in moto era di mettere in comune la nostra capacità di lavorare insieme, le nostre piccole risorse e le nostre competenze. E quando nel 2015 abbiamo avuto la grande fortuna di incontrare alcuni responsabili di Confcooperative che  ci hanno sostenuto nel percorso,  l'idea di creare una cooperativa è divenuta realtà”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

patane papa francesco 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Aereo ultraleggero precipita e prende fuoco: perde la vita la promessa del nuoto Fabio Lombini

  • La sciagura di Fabio Lombini, gli ultimi istanti di vita col sorriso ripresi in un video

  • Covid-19, amici o fidanzate non conviventi in auto: tutte le regole da seguire

  • Virus 'clinicamente sparito' anche in Romagna? No, circola ma poco. Ecco cosa sta accadendo

  • Addio a Fabio Lombini, "Era esempio quotidiano di forza di volontà"

  • Incidente con la moto durante la lezione di scuola guida: 17enne trasportato al Bufalini

Torna su
ForlìToday è in caricamento